tipress
SVIZZERA
07.07.20 - 12:120
Aggiornamento : 13:33

In Svizzera sono in calo i fallimenti aziendali

Ad aiutare in questo senso le misure prese per fronteggiare l'emergenza Covid-19.

La parte del leone delle chiusure è rappresentata dalle insolvenze, mentre un calo minore è stato rilevato per le lacune nell'organizzazione

ZURIGO - Fallimenti aziendali in calo in Svizzera, sulla scia delle misure prese per fronteggiare il coronavirus: nel primo semestre hanno depositato i bilanci 3098 aziende, il 13,7% in meno dello stesso periodo dell'anno precedente.

Per gli ultimi quattro mesi del semestre la flessione è del 25%, una contrazione che non giunge a sorpresa e che è legata alla sospensione delle procedure di esecuzione, spiega la società di informazioni economiche Creditreform in un comunicato odierno.

La parte del leone delle chiusure è rappresentata dalle insolvenze (2162, -15,8%), mentre un calo minore (-8,1% a 936) è stato rilevato per le lacune nell'organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni).

La tendenza è analoga nel campo delle delle bancarotte di privati: i fallimenti di persone scendono parecchio (-20,1% a 542), mentre rimangono sostanzialmente stabili le eredità rifiutate (-0,7% a 3424). Complessivamente si registra una diminuzione del 3,9% a 3966.

Sommando bancarotte private e aziendali si raggiunge la cifra totale di 7064 (-8,4%). Nel solo mese di giugno i fallimenti di imprese sono stati 521 (-8,3%), di cui 331 insolvenze (-13,8%); quelli di persone 670 (+4,9%), per un totale di 1191 (-1,3%).

Stando agli specialisti di Creditreform non è attualmente possibile avanzare una previsione concreta per l'insieme dell'anno. Si può solo dire che nonostante le misure di sostegno anti-Covid-19 nei prossimi mesi il numero di bancarotte dovrebbe nettamente aumentare.

Altro punto rilevato, le nuove iscrizioni di aziende sono risultate in calo nel semestre in esame, scendendo a 21'951 (-3,4%), Sul fronte opposto sono diminuiti anche gli stralci di imprese (-4,4% a 14'666). La crescita netta delle iscrizioni a registro di commercio è stata così di 7285 (-1,4%).

Creditreform non ha pubblicato dati disaggregati regionali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 1 mese fa su tio
I fallimenti aumenteranno vertiginosamente appena inizieranno le richieste di rimborso dei prestiti Covid-19. Questi prestiti vanno tradotti in elargizioni a fondo perso per tutti quelli che non avevano un reddito alto anche se non fallimentare, altrimenti si creeranno i fallimenti a causa del Covid-19 e gli aiuti si riveleranno "avvelenati"!
Mag 1 mese fa su tio
@Mag Per chi non avesse capito, il lockdown non crea solo mancanza di liquidità nel presente, ma anche nel futuro a breve tzermine (1 anno). I soldi per le restituzioni non ci saranno; ergo: "aiuti avvelenati".
F/A-18 1 mese fa su tio
Mah....!
Led Swan 1 mese fa su fb
In pratica le indennità Covid19 invece di aiutare chi ha un'azienda sana a tenersi a galla, viene in soccorso a ditte moribonde? Allora aboliamoli subito questi pseudo aiuti perchè, quale contribuente mio malgrado, non ho alcuna voglia di lavorare per mantenere a casa personale di aziende che comunque falliranno nel giro di 4-5 mesi...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
1 ora
Strage di Rupperswil, poliziotto nei guai
Un agente condannato per avere trasmesso informazioni confidenziali ai famigliari delle vittime
SVIZZERA
1 ora
Covid, 105 contagi in Svizzera
Positivi al test in frenata domenica. Nessun decesso. I numeri dell'Ufficio federale della salute pubblica
BASILEA
2 ore
Parla l'anziana che ha ucciso Ilias: «Ero disperata»
In aula anche i genitori del bambino. La donna: «Mi pento ogni giorno di quello che ho fatto»
SVIZZERA
3 ore
Gli insegnanti chiedono garanzie
I docenti svizzero-tedeschi e romandi lanciano un appello alle autorità
SVIZZERA
3 ore
«Nessuna ondata di licenziamenti»
Il dirigente della Seco Boris Zürcher è ottimista. «Molte aziende hanno superato bene la crisi»
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Misure efficaci: non c'è stata "l'ondata" di fallimenti
Le cifre del KOF indicano un calo del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. In Ticino i casi si sono dimezzati
SVIZZERA / REGNO UNITO
4 ore
Le grandi aziende svizzere hanno perso 15 miliardi di capitalizzazione
Nel confronto internazionale, però, le aziende rossocrociate se la cavano abbastanza bene
SVIZZERA
4 ore
«Non isoliamo gli anziani a causa del coronavirus»
Un divieto di visita «non è accettabile», secondo il presidente della Società professionale svizzera di geriatria
SVIZZERA
4 ore
Il virus resta nei pensieri di Koch: «Ora temo l'inverno»
Per Daniel Koch le persone si faranno testare meno pensando a una semplice influenza stagionale.
BERNA
4 ore
Un flash mob alla settimana contro la mascherina
L'invito a una protesta sui tram di Berna sta girando sui social. La polizia sta in guardia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile