Depositphotos
SVIZZERA
29.06.20 - 12:320

Famiglia e lavoro: le madri lavorano meno quando i figli sono piccoli

L'Ufficio federale di Statistica (UST) ha pubblicato oggi gli indicatori sulla conciliabilità tra famiglia e lavoro

Anche la differenza salariale tra donna e uomo è ancora piuttosto elevata

BERNA - L’attività professionale dei genitori di età da 25 a 54 anni dipende molto dalla loro situazione familiare e dall'età dei loro figli.

Lo conferma l'Ufficio federale di Statistica (UST), che ha pubblicato oggi gli indicatori dell'uguaglianza tra uomo e donna, a livello lavorativo, e della conciliabilità tra famiglia e lavoro.

Tasso di attività professionale - Nelle famiglie che hanno figli di età inferiore a 25 anni, il tasso di attività professionale dei padri resta quasi invariato a seconda dell'età del figlio o della figlia più giovane. 

D'altra parte, la stessa statistica per le madri, con la stessa situazione familiare, varia in modo più significativo a seconda dell'età del bambino o della bambina più giovane.

Passa dal 78% all'età di 0-3 anni, all'83% all'età di 4-12 anni e all'87% all'età di 13-24 anni. Insomma, più il bambino cresce, più aumenta il tasso di attività professionale.

In confronto, il tasso per le madri che vivono da sole con i loro figli è più elevato quando il bambino o la bambina più giovane ha da 4 a 12 anni (90%) o da 13 a 24 anni (89%).

Impiego a tempo parziale - Tra i padri, la quota di quelli occupati a tempo parziale diminuisce con l’avanzare dell’età dei figli: il 16% lavora a tempo parziale se il figlio o la figlia più giovane è in età prescolare, il 10% se ha da 4 a 12 anni e l'8% se ha da 13 a 24 anni.

Anche tra le madri in coppie con figli, la quota di quelle che lavorano a tempo parziale è più elevata quando il figlio o la figlia più giovane ha da 0 a 3 anni (83%) e scende al 76% quando ha da 13 a 24 anni. Il lavoro a tempo parziale è inoltre meno comune tra le madri che vivono da sole con i loro figli (67%).

Salari - Per l'economia nel suo complesso, la differenza salariale tra donna e uomo era dell'11,5% nel 2018, conferma l'UST.

Comunque, anche all'interno dei numerosi rami dell'economia elvetica ci sono diverse variazioni. A scopo illustrativo, per quanto riguarda i rami economici con i salari più bassi, le donne guadagnano ad esempio 4'314 franchi nel settore dell’alloggio e della ristorazione e 4'369 franchi nel settore tessile e dell'abbigliamento.

A confronto, i loro colleghi maschi guadagnano rispettivamente 4'537 e 5'824 franchi, vale a dire una differenza del 4,9% nel primo caso, e del 25,0% nel secondo.

Nei rami economici con gli stipendi più alti, invece, le donne percepiscono ad esempio 9'290 franchi nell'industria farmaceutica e 7'883 franchi nei servizi finanziari, mentre gli uomini sono pagati rispettivamente 10'052 e 11'350 franchi, cioè una differenza del 7,6% nel primo caso e del 30,5% nel secondo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile