keystone
SVIZZERA
27.04.20 - 16:540

«Una recessione ordinata dai governi»

L'analisi di UBS sulla crisi post Covid. Il Pil svizzero in calo del 4,6 per cento.

ZURIGO - Gli economisti di UBS hanno rivisto nettamente al ribasso le loro previsioni congiunturali per la Svizzera a causa delle ripercussioni economiche del coronavirus.

La grande banca si aspetta per quest'anno una contrazione del 4,6% del prodotto interno lordo (PIL) elvetico, mentre nelle precedenti previsioni di fine marzo gli esperti pronosticavano ancora un calo dell'1,3%.

«La lotta contro il coronavirus ha ampiamente paralizzato l'economia dell'intero pianeta», ha indicato il capo economista di UBS Daniel Kalt, citato in un'analisi pubblicata oggi.

Le misure di confinamento emanate in Svizzera e altrove nel mondo «sprofonderanno l'economia mondiale in quella che è probabilmente la prima recessione ordinata dai poteri pubblici della storia economica moderna», ha aggiunto. UBS prevede una flessione del 6,8% del PIL USA nel 2020 e del 6,1% per la zona euro. In Asia (senza Giappone, Australia e Nuova Zelanda), il calo dovrebbe invece essere limitato al -0,4%.

Secondo gli esperti, la pandemia non sconvolgerà il paesaggio economico elvetico, ma accelererà un movimento già avviato prima della crisi.

Il commercio al dettaglio e il settore dei servizi privati nonché i media saranno i più colpiti dalla situazione attuale, seguiti dal turismo e il tempo libero. L'industria delle macchine ed elettronica, abituata agli choc congiunturali, dovrebbe invece limitare i danni. I vincitori di questa crisi saranno chiaramente i settori sanitari, delle telecomunicazioni e dell'industria farmaceutica e chimica.

Il tasso di disoccupazione dovrebbe salire quest'anno al 4,0%, dopo il 2,9% di marzo e il 2,3% di fine 2019. Ma le misure legate al lavoro ridotto, con 1,85 milioni di richieste effettuate dai datori di lavoro, stanno attenuando gli effetti della crisi. Attualmente, dalle 1'200 alle 1'500 persone al giorno si iscrivono agli uffici regionali di collocamento. Ma in tempi normali, l'economia svizzera crea 1'300 posti di lavoro al giorno, ciò che non è il caso in questo momento. «Il problema è proprio la mancanza di creazione di impieghi, non la cancellazione di posti», secondo Kalt.

La Svizzera dispone di un margine di manovra importante per sostenere la sua economia. Se la Confederazione si è già impegnata a mettere a disposizione 62 miliardi di franchi in aiuti pubblici, potrebbe sborsare 125 miliardi in più, ovvero il 17% del suo PIL, senza perdere il suo "prezioso" rating "tripla-A", utile per avere soldi a bassi costi sui mercati, stando alle previsioni dell'UBS.

Per l'economista Alessandro Bee, la ripresa potrebbe tuttavia essere altrettanto rapida. "Se le misure di contenimento del coronavirus potranno essere allentate prossimamente e gli effetti della 'disattivazione' dell'economia resteranno limitati, la congiuntura potrebbe riprendere la sua crescita nel secondo semestre".

Secondo Kalt, tutto dipende da «come si svolgeranno i prossimi mesi». Se l'economia elvetica si normalizza entro l'autunno, la congiuntura potrebbe cominciare una solida ripresa a partire dal quarto trimestre per poi ritornare ai livelli di prima della crisi. Per l'anno prossimo, UBS prevede una ripresa del 3,9% del PIL, sostenuta dai consumi privati (+2,5%), dagli investimenti (+2,3%) e dalle esportazioni (+7,3%). Il tasso di disoccupazione dovrebbe dal canto suo calare leggermente al 3,9%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
23 min
Sequestrate diverse armi a due estremisti 19enni
La Polizia è intervenuta questo pomeriggio presso due abitazioni a Winterthur
SVIZZERA
1 ora
Soglia dei 1'000 abbattuta, ma c'è ancora incertezza per i concerti
Mentre lo sport sorride, gli organizzatori di show e festival non sono convinti
SVIZZERA
2 ore
Chiesti 15 e 13 anni di galera per i "genitori dell'orrore"
In aula, i due ex coniugi hanno respinto tutti gli addebiti, accusandosi a vicenda
URI
2 ore
Incidente di lusso sul Passo del San Gottardo: coinvolte una Bugatti e una Porsche
All'origine dell'impatto ci sarebbe stato un tentativo di sorpasso
SVIZZERA
4 ore
Anziani al supermercato, nonostante il virus
Sono tra le persone vulnerabili, ma temono meno la pandemia. È quanto emerge da uno studio del Politecnico di Zurigo
SVIZZERA
4 ore
Sport ed eventi, da ottobre anche più di 1'000 persone
Gli organizzatori dovranno però ricevere l'ok dai cantoni e disporre di severe misure di protezione.
SVIZZERA
4 ore
Anche i contanti fra le vittime del Covid
Dopo il lockdown, il 41% della popolazione ne fa un uso minore. Guadagna terreno l'e-banking
SVIZZERA / BIELORUSSIA
5 ore
Svizzero arrestato a Minsk, il DFAE segue il caso «con grande urgenza»
Il cittadino elvetico è finito in manette in seguito alle proteste esplose nella capitale a causa dei brogli elettorali.
SVIZZERA
5 ore
Prepariamoci a un deficit di 3,1 miliardi a causa del Covid-19
Le uscite straordinarie per la pandemia autorizzate dal Consiglio federale e dal Parlamento ammontano a 30,8 miliardi
SVIZZERA
7 ore
Nel 2019 sette morti per avvelenamento
Tox Info Suisse ha fornito 39'217 consulenze. Il 70% dei casi è dovuto a medicinali, prodotti per la casa e piante
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile