Keystone
ARGOVIA
18.03.20 - 12:180

Coronavirus, è boom per Digitec Galaxus: l'azienda cerca 200 dipendenti

I candidati devono essere in buona salute fisica, non appartenere a un gruppo a rischio, e conoscere il tedesco

WOHLEN - Il colosso elvetico del commercio online Digitec Galaxus è alla ricerca 200 dipendenti supplementari da impiegare quanto prima nel suo magazzino centrale di Wohlen, nel canton Argovia. La società controllata da Migros deve far fronte a un boom delle ordinazioni causato dal coronavirus.

L'azienda si sta appellando a «ogni piccola e grande impresa con poco o nessun lavoro a causa dell'emergenza nazionale»: «chi ha le capacità e può aiutarci con più di 10 dipendenti motivati», si legge in un comunicato. Destinatari dell'appello sono per esempio negozi, costruttori di stand fieristici, aziende di logistica, società di catering. Sono comunque possibili anche candidature individuali.

Digitec Galaxus afferma che deve gestire molti più ordini del previsto a causa dei negozi chiusi e del telelavoro di una parte importante della popolazione. Prodotti quali schermi, laptop, articoli per l'igiene, giochi da tavolo e altri sono attualmente molto richiesti e «la logistica sta raggiungendo i suoi limiti di capacità».

I candidati devono essere in buona salute fisica, non appartenere a un gruppo a rischio, avere sufficienti conoscenze del tedesco e una fedina penale pulita. L'impresa sottolinea che la salute dei collaboratori ha la massima priorità e che nel centro logistico vengono rispettate le norme igieniche e di comportamento raccomandate dalle autorità, compresa la distanza sociale.

Digitec Galaxus non è l'unico commerciante online ad aver problemi di personale. Lo stesso gigante americano Amazon ha annunciato ieri che sta aumentando gli stipendi dei dipendenti in tutto il mondo e che sta reclutando 100'000 persone negli Stati Uniti per far fronte all'enorme quantità di ordinazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
13 ore
Al doppio del consentito in autostrada, giovane in manette
Il 23enne viaggiava a 160 km/h sull'80. Gli è stato sequestrato il veicolo e ritirata la patente.
SVIZZERA
13 ore
«La mia scelta più dura: chiudere le frontiere»
Il lockdown e la limitazione della libertà l’hanno colpita molto. Accetta le critiche. Fa parte del gioco.
SVIZZERA
14 ore
Finora 95 notifiche "gravi" dopo il vaccino
Sedici i decessi, ma «non sono stati trovati indizi concreti che la vaccinazione sia stata causa della morte»
SVIZZERA
14 ore
Coronavirus, l'immunità varia molto da cantone a cantone
Una persona su quattro nel Vaud ha gli anticorpi, meno di una su dieci a Zurigo
GRIGIONI
16 ore
Bambina salvata dal congelamento a Pontresina
La bimba di 5 anni si era persa nella zona di Muottas Muragl. È stata rintracciata dalla Rega grazie a una termocamera.
BERNA
17 ore
Il 2,5% degli svizzeri è vaccinato
Oltre 200mila persone hanno già ricevuto anche la dose di richiamo.
BERNA
18 ore
In Svizzera 1065 positivi e 8 vittime
L'indice di riproduzione del virus (Re) è di nuovo salito a 1,01.
FOTO
SVIZZERA
18 ore
L'esperimento di Migros con la merce “sciolta” sta andando benissimo
Superando di molto le aspettative, i distributori arriveranno in altre filiali ma per il Ticino (forse) è presto
FLÜELEN
20 ore
È un italiano l'uomo ferito gravemente sui binari
Era salito illegalmente su un treno merci e voleva andare in Italia
SAN GALLO
21 ore
Bimba morta in valigia: carcere per la madre non per il padre
Non è stato possibile accertare le cause del decesso e nemmeno l'ora.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile