Tipress
SVIZZERA
02.01.20 - 17:350

La metà degli svizzeri non prevede cambiamenti per la propria situazione economica

Un terzo invece è ottimista, mentre calano i pessimisti

di Redazione
ats

BERNA - Gli svizzeri sono ottimisti per il 2020: un terzo ritiene che quest'anno la propria situazione economica migliorerà e solo il 44% è preoccupato per i tassi negativi praticati dalla banche. È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo commissionato da comparis.ch.

Il 54% degli intervistati non prevede nessun cambiamento della propria situazione economica, un tasso stabile rispetto ai sondaggi condotti negli ultimi cinque anni. I "pessimisti" sono scesi al 13% mentre la percentuale di chi conta su un miglioramento è salita al 33% ed è la più elevata degli ultimi quattro anni. Di questi, un terzo ha in prospettiva un lavoro meglio retribuito per sé stesso o per il partner. Sono invece in calo rispetto allo scorso anno coloro che contano su un aumento di stipendio o bonus (30,9% contro il 37,9%).

La persistenza dei tassi di interesse negativi preoccupa meno della metà degli intervistati (43,9%), con punte oltre il 50% solo fra gli over 55 (50,6%). "Evidentemente il tema dei tassi punitivi è per molti ancora piuttosto astratto, benché il prossimo anno potrebbero esserne fortemente colpiti anche i piccoli risparmiatori", afferma Michael Kuhn, esperto di finanze e consumi presso Comparis.

A suo avviso il livello di conoscenze sulla questione è molto scarso. Solo il 15,2% degli intervistati prevede di aumentare gli investimenti in fondi e azioni. L'11,3% pensa di mettere il proprio denaro in cassaforte, mentre l'11,1% prende in considerazione l'opzione di cambiare banca. Il 43,5% invece non intende adottare alcun provvedimento, mentre 17,8% ha risposto che "risparmierà di più".

Il riscaldamento globale influisce solo marginalmente sulle decisioni relative a consumi e finanze. La fascia di popolazione meno sensibile al dibattito è quella con un livello di istruzione medio. Il 79,8% di questo gruppo (al quale appartiene il 44% della popolazione residente) dice di non essere influenzata da temi ambientali per quanto riguarda finanze e consumi (contro il 64,1% con un livello di istruzione basso e il 67% con un livello di istruzione elevato).

Per quanto riguarda l'età, il tasso di sensibilizzazione più alto si registra tra gli under 25 (34,8%) e tra i pensionati dai 66 anni in poi (35,3%) mentre solo il 20,4% degli intervistati tra i 44 e i 55 anni di età dichiara che il cambiamento climatico ha un impatto da importante o molto importante sul comportamento relativo a finanze e consumi.

Il sondaggio è stato condotto nel mese di dicembre dall'istituto di ricerche di mercato Innofact e ha coinvolto 1'021 persone in tutte le regioni della Svizzera.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
E l'altra metà un peggioramento ;-(( A parte i soliti noti ;-((((
Bayron 1 anno fa su tio
.... solo aumento di tasse..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
6 ore
Cede un cornicione di neve: morta una guida alpina
L'incidente si è verificato in Vallese. La vittima è un 56enne della regione
SVIZZERA
7 ore
Beny Steinmetz condannato a cinque anni di carcere
Il magnate è stato riconosciuto colpevole di corruzione di pubblici ufficiali stranieri in Guinea e falsità in documenti
SVIZZERA
8 ore
Il lockdown pesa sui conti di Amag
Complessivamente sono state vendute 71'290 auto, oltre a 8315 altri veicoli
SVIZZERA
8 ore
Miliardario vaccinato: Hirslanden si scusa coi cittadini
Il CEO in una lettera: «Abbiamo sottovalutato il potere simbolico della somministrazione a un paziente facoltoso»
SVIZZERA
8 ore
I piloti Edelweiss accettano le misure di risparmio
La filiale di Swiss potrà risparmiare fino al 20% sul monte stipendi per il personale della cabina di pilotaggio
SVIZZERA
8 ore
Test per gli asintomatici? Li pagherà la Confederazione
Il Consiglio federale propone che i cantoni effettuino test preventivi nelle cerchie di persone a rischio
SVIZZERA
10 ore
Il 4% delle reclute è positivo al coronavirus
Tutti i giovani che negli scorsi giorni sono entrati in servizio sono stati sottoposti al test
SVIZZERA
10 ore
La task force Covid-19 cambia pelle
Ci sono state una dozzina di dimissioni da quando l'organo è stato istituito nel marzo 2020
SVIZZERA
10 ore
Telelavoro, il piede del virus sul pedale di una rivoluzione già in corso
Vantaggi, svantaggi, stress, produttività. La pandemia ha accelerato i cambiamenti nel mondo del lavoro
SVIZZERA
11 ore
«42 reazioni avverse al vaccino»
Il dato è stato comunicato da Swissmedic: in Svizzera per ora sono state vaccinate quasi 170'000 persone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile