ARCHIVIO KEYSTONE
Credit Suisse vede all'orizzonte utili meno consistenti e ha deciso di non finanziare nuove centrali a carbone.
SVIZZERA
11.12.19 - 09:030

Credit Suisse riduce gli obiettivi di redditività

In termini di investimenti, il gruppo bancario ha deciso di non finanziare in alcun modo nuove centrali a carbone

di Redazione
Ats

ZURIGO - Credit Suisse vede all'orizzonte utili meno consistenti: il numero due bancario elvetico punta su un rendimento dei fondi propri «oltre l'8%» nel 2019, contro il 10-11% indicato due anni or sono. Per il 2020 è atteso circa il 10%, a fronte dell'11-12% pronosticato in precedenza. Una novità è prevista anche sul fronte degli investimenti: le centrali a carbone non saranno più prese in considerazione.

La redditività dipenderà fortemente dallo stato di salute dei mercati finanziari, spiegano i vertici dell'istituto in un comunicato diffuso oggi in occasione della giornata degli investitori, che si tiene a Londra. A medio termine rimane comunque confermato l'obiettivo di un rendimento del 12%.

Di fronte agli azionisti Credit Suisse si impegna peraltro a ridistribuire almeno il 50% dell'utile netto per quest'esercizio e per il prossimo. Viene pure ribadito il programma di riacquisto di azioni per 1,0-1,5 miliardi del 2019: una manovra analoga è prevista nel 2020. Inoltre il dividendo dovrebbe aumentare almeno del 5% all'anno. Tutto questo avverrà in un contesto di disciplina dei costi, assicura l'istituto guidato da Tidjane Thiam.

Per quanto concerne la stretta attualità la banca segnala un miglioramento degli affari nel quarto trimestre, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli ultimi tre mesi dell'anno sono comunque tradizionalmente più deboli degli altri a causa dei giorni festivi di dicembre, mette in guardia la società.

Riguardo alle singole divisioni, il contesto dei tassi d'interesse negativi continua a pesare sull'unità svizzera. Tuttavia l'istituto prevede che la pressione si attenuerà notevolmente nel 2020: sono infatti state individuate possibilità di ridurre l'impatto negativo vendendo immobili.

In termini di investimenti, il gruppo bancario ha deciso di non finanziare in alcun modo nuove centrali a carbone, un cambiamento di politica definito significativo. Analogamente ad altri istituti Credit Suisse è stato spesso criticato dagli ambientalisti per gli investimenti in progetti che possono accelerare i cambiamenti climatici negativi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
53 min
Givaudan: vendite e utili in crescita anche nel 2019
Agli azionisti verrà proposto un dividendo di 62 franchi, 2 in più che per l'esercizio precedente
ZURIGO
1 ora
Nel corso del processo scatta la rissa
Il padre di un 35enne accusato di omicidio avrebbe tirato un pugno all'altro imputato durante una pausa
SVIZZERA/CINA
9 ore
Le multinazionali elvetiche in Cina: «Lavorate da casa e lavate le mani»
Le aziende stanno monitorando attentamente la diffusione del virus della nuova polmonite cinese
ZURIGO
12 ore
«La neve industriale è comune vicino agli inceneritori»
A tu per tu con una meteorologa sul fenomeno che stamani ha interessato la regione di Zurigo: fiocchi di neve, che però non erano di vera neve
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
13 ore
Ecco la più piccola moneta d'oro del mondo
Realizzata dalla zecca federale, ha un diametro inferiore ai tre millimetri e pesa solo 63 milligrammi
ARGOVIA
14 ore
Figlia sottratta alla madre, pene sospese per il padre e la nonna
La vicenda era balzata alla ribalta della cronaca nel maggio del 2015 quando la bimba fu rintracciata in Francia con la donna
ZURIGO
17 ore
Proteste anti-WEF, poliziotto ferito
Un agente zurighese è stato colpito all'occhio da un razzo pirotecnico, riportanto lesioni «non irrilevanti»
ZURIGO
19 ore
Ragazza investita mentre attraversava le strisce
La giovane di 17 anni è rimasta gravemente ferita ieri sera a Horgen
VAUD
21 ore
Ogni giorno 50'000 spinelli fumati, ma la cocaina rende di più
Uno studio permette «di capire l'universo in cui vivono i consumatori di droga»
FOTO
ZURIGO
22 ore
Sulla Limmat il risveglio è bianco... ma è un fake
Si tratta di "neve industriale". Affinché si formi, sono necessarie temperature fredde, nebbia alla giusta altezza e ciminiere industriali
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile