Depositphotos (ryanking999)
Il patrimonio dei Paperoni in tutto il mondo si è contratto, principalmente a causa della contrazione del mercato azionario.
SVIZZERA / MONDO
09.07.19 - 12:140

I ricchi non sono diventati più ricchi

Nel 2018 il patrimonio complessivo dei Paperoni di tutto il mondo è diminuito, principalmente a causa della contrazione del mercato azionario

ZURIGO/FRANCOFORTE - Per la prima volta da sette anni, i Paperoni di tutto il mondo non sono diventati più ricchi: nel 2018 il loro patrimonio complessivo è anzi diminuito, principalmente a causa della contrazione del mercato azionario. Il numero dei milionari in dollari è leggermente calato, anche in Svizzera.

Secondo un recente studio della società di consulenza Capgemini, l'anno scorso il patrimonio dei ricchi di tutto il mondo è sceso di quasi il 3% rispetto al 2017 a 68,1 bilioni di dollari. È stato il primo segno meno in sette anni. «Un calo dei mercati azionari di solito ha un impatto particolarmente forte», ha detto l'esperto di Capgemini Klaus-Georg Meyer.

Nel contempo anche il Club dei milionari si è ridimensionato, per la prima volta dalla crisi finanziaria ed economica globale del 2008. In Svizzera, il numero di persone con un patrimonio superiore a un milione di dollari è sceso dell'1%, attestandosi intorno alle 384'000 unità. Anche in questo caso a lasciare il segno è stato il crollo dei mercati borsistici. L'indice leader della borsa svizzera, lo SMI, ha perso lo scorso anno circa l'11%.

Le statistiche indicano che nel 2018 in tutto il pianeta c'erano 18 milioni di milionari in dollari, lo 0,3% in meno rispetto a dodici mesi prima. Nella lista dei Paesi con il maggior numero di milionari, la Svizzera occupa il settimo posto. In testa alla graduatoria figurano gli Stati Uniti, seguiti da Giappone, Germania e Cina. Secondo Capgemini, questi quattro paesi insieme riuniscono il 61,2% di tutti i più facoltosi del mondo. Anche Francia e Gran Bretagna contano più milionari della Svizzera.

Secondo lo studio, le maggiori perdite finanziarie sono state registrate dagli ultra-ricchi, che hanno a disposizione oltre 30 milioni di dollari. Il loro patrimonio totale è diminuito di circa il 6%. «Il declino globale della ricchezza è chiaramente focalizzato su questo gruppo», ha detto Meyer.

L'incertezza dovuta ai conflitti commerciali internazionali e al raffreddamento dell'economia globale hanno peraltro spinto i ricchi a dar prova di cautela nei loro investimenti. Secondo un'indagine condotta su 2500 persone, i ricchi di tutto il mondo nel primo trimestre del 2019 hanno parzialmente sostituito i loro pacchetti azionari con denaro contante, che ora rappresenta il 28% delle disponibilità, mentre le azioni sono scivolate al secondo posto con poco meno del 26% (-5%). «Il denaro contante è una classica posizione di parcheggio in tempi di incertezza», ha spiegato Meyer.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
18 min
Coronavirus, «Non ci sarà una seconda ondata in Svizzera»
Solo ripetuti focolai di infezione, secondo Marcel Tanner, della task force della Confederazione sull'epidemia
SVIZZERA
15 ore
«Una seconda ondata potrebbe provocare 5'000 morti»
Secondo un calcolo matematico elaborato dai ricercatori del Poli i principali vettori potrebbero essere i giovani.
CIPRO
16 ore
Se vuoi andare a Ayia Napa prima devi farti il test
Nessun obbligo di quarantena per i viaggiatori provenienti da 19 nazioni europee.
SVIZZERA
17 ore
Frenata da Berna sulla riapertura con l'Italia
Secondo il Consiglio federale la data del 3 giugno è troppo vicina. Dall'8 saranno però possibili i ricongiungimenti.
SVIZZERA
17 ore
Greenpeace contro Credit Suisse e UBS sulla protezione del clima: «Solo parole»
L'accusa dell'associazione ambientale riguarda i continui investimenti nell'industria fossile
SVIZZERA
17 ore
Tutto quello che potremo fare dal 6 giugno
Assembramenti fino a 30 persone (dal 30 maggio) e manifestazioni fino a 300 persone saranno autorizzate.
SVIZZERA
18 ore
«Cerchiamo di rinunciare ai viaggi toccata e fuga in aereo»
Il settore turistico si prepara a ripartire. A tu per tu con Martin Nydegger, direttore di Svizzera Turismo
SVIZZERA
18 ore
Punire i passeggeri indisciplinati sarà più facile
Il Governo ha approvato un protocollo alla Convenzione di Tokyo
SVIZZERA
20 ore
Guasto Swisscom dovuto a lavori di rinnovo
Si è trattato di un sovraccarico della rete nel momento in cui gli utenti sono stati trasferiti su nuovi sistemi
SVIZZERA
20 ore
Coronavirus in Svizzera: 15 casi e un decesso
Il numero complessivo delle persone risultate positive al virus sale a quota 30'776
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile