Keystone
FRANCIA
21.05.19 - 12:030

L'OCSE rivede al ribasso le previsioni di crescita del PIL svizzero

L'istituzione si attende una progressione dell'1,5%, 0,1% punti percentuali in meno delle ultime previsioni

PARIGI - L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha rivisto al ribasso le stime di crescita della Svizzera, in relazione al rallentamento congiunturale mondiale. Il prodotto interno lordo (PIL) dovrebbe aumentare quest'anno dell'1,0%, a fronte di un +1,6% previsto lo scorso novembre

Per il 2020, l'istituzione con sede a Parigi si attende una progressione dell'1,5%, 0,1% punti percentuali in meno delle ultime previsioni. Nel 2018 la crescita si era attestata al 2,5%.

Mentre i consumi privati dovrebbero restare solidi con tassi di espansione di rispettivamente l'1,2 e l'1,5%, le esportazioni dovrebbero stagnare quest'anno prima di salire del 3,4% il prossimo.

L'incremento dei prezzi dovrebbe restare modesto: l'inflazione è attesa a +0,5% nel 2019 e a +0,7% nel 2020, ben al di sotto degli obiettivi della Banca nazionale svizzera (BNS) di un +2% circa.

"Una progressione più debole della domanda esterna peserà sulle esportazioni e gli investimenti", indica l'OCSE nelle sue prospettive economiche. Per gli esperti parigini i consumi delle economie domestiche aumenteranno invece grazie alla solidità del mercato dell'impiego e all'aumento dei salari.

La penuria di manodopera qualificata, in particolare nei settori tecnici, scientifici e informatici, resta un problema per le aziende e il numero dei posti vacanti continua a salire. Al contempo l'immigrazione rallenta e la popolazione invecchia.

Per rimediare a questa situazione, l'OCSE raccomanda di incoraggiare le donne a formarsi di più nelle materie scientifiche, tecnologie e nell'ingegneria e di facilitare l'immigrazione in provenienza da paesi non membri dell'Unione europea.

Come altri istituti di previsione, gli economisti dell'OCSE non si attendono un inasprimento della politica monetaria da parte della BNS prima della fine del 2020. Le tensioni geopolitiche potrebbero rafforzare l'attrattiva del franco quale valuta rifugio e dunque pesare sulle esportazioni.

Le tensioni legate al commercio internazionale dovrebbero pesare sulla congiuntura mondiale. Dopo una crescita del 3,5% nel 2018, l'OCSE pronostica un aumento del PIL mondiale del 3,2% quest'anno e del 3,4% il prossimo, "nettamente al di sotto dei tassi di crescita degli ultimi tre decenni".

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
2 ore

Quando la selvaggina è contaminata ma il cacciatore non te lo dice

E te la vende. Si sbagliano in molti, come confermano le autorità grigionesi, ma non per malizia: «Spesso hanno dubbi o sono troppo orgogliosi»

VALLESE
3 ore

Ritrovata la carcassa di un'auto nel Rodano: è quella del dramma di Chamoson?

Le lamiere rinvenute nei pressi di Leytron potrebbero appartenere al veicolo travolto dalla piena di un ruscello più di due mesi fa. A bordo vi erano un uomo di 37 anni e una bimba di 6

VIDEO
ZURIGO
6 ore

Un treno travolge la sua macchina: la multa è salata

Il restare bloccata nel passaggio a livello è costato caro a un'automobilista 68enne

FOTO
BASILEA CITTÀ
9 ore

Scontro bus-tram, 17 in ospedale

Fra i feriti, di cui non si conoscono le condizioni precise, vi è anche il conducente del tram

FOTO E VIDEO
RUANDA/SVIZZERA
10 ore

«Ho tredici anni e vivo in un campo profughi»

Com’è la vita di un teenager in un campo profughi? 20 minuti è andato a trovare Nesta Nezerwe in Ruanda

ARGOVIA
11 ore

Accoltellato in faccia durante una rissa

Il sospettato è attualmente in fuga

SVIZZERA
13 ore

Per i medicamenti paghiamo 1,1 miliardi di troppo

Se i farmaci costassero come nell'UE, una famiglia risparmierebbe 380 franchi l'anno di cassa malati, calcola Santésuisse

VATICANO / SVIZZERA
14 ore

Cinque nuovi santi, c'è anche una svizzera

È la friburghese Margherita Bays, terziaria francescana

APPENZELLO INTERNO
14 ore

Escursionista 42enne precipita e muore sul Säntis

L'uomo, domiciliato nella regione, è caduto per un centinaio di metri, morendo sul posto

BERNA
15 ore

La tratta degli esseri umani non risparmia la Svizzera

I mestieri del sesso sono particolarmente a rischio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile