Keystone
SVIZZERA
22.10.17 - 15:340
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Credit Suisse "spezzatino", Bohli è ottimista

Il finanziere valuta «assai convincente» la sua idea di separare in tre unità distinte il colosso bancario

ZURIGO - Rudolf Bohli, il finanziere che questa settimana ha proposto di dividere Credit Suisse in tre unità distinte, è ottimista riguardo ai suoi piani. «Le chance che la dirigenza di Credit Suisse in qualche modo si muova, è molta elevata», afferma l'imprenditore in un'intervista pubblicata oggi dalla Schweiz am Wochenende.

Al periodico che gli chiedeva se sarebbe già soddisfatto se una parte delle sue richieste dovessero essere soddisfatte Bohli ha risposto che «si tratta alla fine di trovare insieme a Credit Suisse una buona soluzione per l'azienda».

Per il 48enne le idee da lui lanciate sono «assai convincenti». «Appare chiaro che l'investment banking rimane ancora troppo grande. Inoltre non vi sono sinergie fra questa divisione e le attività di amministrazione patrimoniale». Secondo Bohli la Finma - autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari - sarebbe inoltre molto contenta se si attenuasse il problema relativo alla banca «troppo grande per fallire».

Martedì è emerso che l'hedge fund zurighese RBR Strategic Value di Bohli punta spezzettare l'istituto in tre divisioni, ovvero una banca d'affari, un asset management e un wealth management. Secondo il promotore la suddivisione potrebbe far raddoppiare l'attuale valore di Credit Suisse, che si attesta a circa 40 miliardi di franchi.

RBR detiene attualmente una quota dello 0,2% della seconda banca elvetica, ma punta ad ottenere il sostegno di altri azionisti. Inoltre la società vuole aumentare ulteriormente la sua quota investendo altri 900 milioni di franchi, è emerso venerdì.

Vi è peraltro anche chi sostiene che tutta l'operazione sia volta essenzialmente a far aumentare comunque il corso dell'azione - che in effetti è progredita in questi giorni - e che Bohli venderà fra qualche settimana o qualche mese i suoi titoli Credit Suisse.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
5 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
8 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
SVIZZERA
13 ore
Il Covid si riconosce dal respiro
Ricercatori dell'EPFL hanno sviluppato un algoritmo che permette di diagnosticarne la gravità
GRIGIONI
13 ore
I Grigioni chiudono i ristoranti per (almeno) due settimane
Con un tasso di riproduzione di 1,02, il quarto più alto in Svizzera, il Governo corre ai ripari prima delle festività
VAUD
13 ore
La scuola privata più costosa al mondo organizza feste illegali
Sabato è stata allestita un'attrazione presso l'Institut Le Rosey, sul Lago di Ginevra.
SONDAGGIO
BERNA
14 ore
«Parlarne. Trovare aiuto»: la salute mentale ai tempi del coronavirus
Il 10 dicembre si terrà una giornata per richiamare l'attenzione sulla delicata e quanto mai attuale tematica.
BERNA
15 ore
È ufficiale: primo gatto con il Covid in Svizzera
Sono diversi i casi registrati nel mondo, ma restano comunque molto rari
SVIZZERA
15 ore
Niente “pressioni estere”, stop a ulteriori restrizioni sulle piste
Il Consiglio nazionale adotta la dichiarazione contro «condizioni impraticabili»
SVIZZERA
16 ore
«Non sta andando come sperato»
Il consigliere federale Alain Berset non è contento dei numeri dell'epidemia. La "via svizzera" è in crisi?
SVIZZERA
17 ore
Orologi e gioielli, la Svizzera resta un leader indiscusso
Nel 2019, i tre gruppi elvetici più grandi erano Richemont, Swatch e Rolex.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile