SVIZZERA
11.10.17 - 06:210
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Il lavoro forse c'è, però noi non lo diciamo

Le imprese del Ticino tendono a pubblicare solo un annuncio su 4, invece di 3 su 4 media Svizzera: preferiscono fare da sé sfruttando canali propri

LUGANO - Insomma, il lavoro c'è o non c'è? Forse sì, ma il punto è che non lo diciamo. Pochi annunci sui quotidiani; pochi sui portali online di ricerca, dedicati all'occupazione e destinati a raccogliere e incrociare la domanda con l'offerta. Le aziende ticinesi preferiscono fare da sole, attingendo dai curricula che ricevono o sfruttando il sito aziendale e i propri social network.

Tre posti su quattro restano nell'ombra - Una tendenza in atto non solo qui, dove però è più marcata che altrove; molto più marcata. Se a livello svizzero viene comunque pubblicato il 75% dei posti vacanti, in Ticino solo il 25%; tre su quattro, detto in altri termini, rimangono nell'ombra dell'opinione pubblica. «È interessante notare come le imprese ticinesi, molto più spesso che nelle altre regioni svizzere, non pubblichino offerte di posti disponibili, ma cerchino personale soprattutto attraverso i loro network», riflette Nicole Burth, ceo di Adecco Group Switzerland.

In Ticino il lavoro fa +8,8% - Diventa così difficile comprendere la verità delle percentuali, che basandosi sugli annunci comparsi in 90 testate, 12 portali lavoro online e 1'300 siti web aziendali, rivelano come nell'ultimo trimestre il mercato del lavoro, a livello elvetico, sia in crescita del 6,1%, secondo l'indagine svolta dal Servizio di monitoraggio dell’Università di Zurigo. Media che spazia fra il 2,9% di Zurigo e il 20% della Svizzera orientale, passando per l'8,8% del Ticino.

La digitalizzazione trascina il mercato - Guai però a rallegrarsi: se l'indagine si concentra sulle professioni, si scopre come sia il 75,9% degli informatici richiesti a fare da traino. Negli altri settori, sono prevalentemente segni meno. Guardando il bicchiere mezzo pieno, «le imprese ricercano in modo particolarmente attivo nuovo personale nel settore dell’informatica - ribadisce Burth -: è un chiaro segno che la Svizzera sta avanzando in termini di automazione e digitalizzazione».

I manager non li cerca più nessuno - Il bicchiere mezzo vuoto dice invece che amministrazione e finanza sono in ribasso, -11% circa rispetto al trimestre precedente e -21% negli uffici se il confronto è con il 2016, ma il management è proprio in crisi profonda e nera. Qui il disavanzo in negativo addirittura aumenta, passando da -38,7% variazione annuale a -41,9%. Ribasso in incremento anche per il settore edile - che però fa +42% nella sola Svizzera orientale -, l'alberghiero e l'insegnamento.  «Attualmente le imprese sembrano interessate in particolare all’assunzione di personale specializzato, mentre la richiesta di qualifiche più generali è diminuita», conclude Anna von Ow del Servizio di monitoraggio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Daniela Sofia Battaglia 2 anni fa su fb
La sorella della... la zia di.... la nipote del boss... la moglie del tipo.... bei ca..i di ca...Anali....???
Carlo Aiele 2 anni fa su fb
Prima o poi fallirete tutti !! Karma si chiama.... a dormire sotto i ponti..... vi auguro il male piu terribile di questo mondo..... state rovinando ticino e ticinesi...... voi sapete gia a chi mi rivolgo.
Karen Leung 2 anni fa su fb
Se Lei Augura Il "MALE" ricevera anke "Male" e anke di piu! Questa é la sua KARMA!
Mariantonietta Lettieri 2 anni fa su fb
Ivan io e te l'avevamo già capito.. The mafioso way is better
Equalizer 2 anni fa su tio
Si fa fatica a comparare questo articolo con l'articolo degli ultra 40enni che se ne vanno dal Ticino, sarà la digitalizzazione, mah, sarà la crisi, ehhh, ma mica sarà anche per gli stipendi da fame del canton Ticino? Già perché dati alla mano tolto il migliaio di borsoni che alzano la statistica il resto tira là come può, e questo resto è un bel mucchio di persone.
Ado Renda 2 anni fa su fb
Tirano il collo ai frontalieri
Ado Renda 2 anni fa su fb
Sfruttano i frontalieri
Donato Cerullo 2 anni fa su fb
I canali propri esistono ovunque anche nei paesi più meritocratici, però nel caso del Ticino è sempre colpa dell'Italia e dei frontalieri, difatti loro fanno le leggi che ci governano, fanno le assunzioni e propongono salari indecenti, per quelli dignitosi votati a giugno 2015 vediamo se e come verranno attuati, mal che va anche di quelli diamo la colpa agli italiani...semplice no?
Nadia Tucci 2 anni fa su fb
Ma va?? ?
Marisa Da Silva 2 anni fa su fb
? scelta saggia se non altro ?
Nadia Tucci 2 anni fa su fb
Il segreto di Pulcinella ?
Bandito976 2 anni fa su tio
C'é o non c'é forse si. Il forse sta nel fatto a che passaporto hai. Oppure il soggetto che si accontenta della paga di 15 anni fa'. Lo sfruttato classico diciamo.
Luca Bonanomi 2 anni fa su fb
Certo che se si guarda l'esempio dato dagli enti pubblici non c'è da sorprendersi. Li si arriva a licenziare dipendenti per assumere loschi figuri che fanno parte del consiglio direttivo e che sono stati licenziati per motivi "poco chiari" dal loro datore privato . Siamo ben peggio dell'Italia.
Stephan Kesslinger 2 anni fa su fb
Chiedendo al frontaliere di turno di assumere altri frontalieri.
Angelo Renzullo 2 anni fa su fb
Non è una novità... il segreto di Pulcinella ?
Bia Rebu 2 anni fa su fb
Si il canale italiano ! Mica ticinese ecco il canale radio e il disco di ogni anno e giorno dove in più ci inquinano anche l'aria
Andrea Panessa 2 anni fa su fb
Quando il Ticino realizzerà che a ragionare come l'Italia si rischia di diventare come l'Italia...il mondo del lavoro non puo' e non deve essere corrotto e se le persone non lo accettassero il Ticino sarebbe come il resto della Svizzera
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
guarda che qui è sicuramente piu' corrotto che in Italia fattene una ragione
Karen Leung 2 anni fa su fb
Beh "piu Corrotto" si in Ticino forse ma Non in Svizzera!
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
Karen Leung questo è poco ma sicuro, concordo. Anche perchè appena esci dal Ticino non hanno il brutto vizio di criticare sempre gli altri prima di guardare i propri problemi!
Paolo Antognini 2 anni fa su fb
Che tristezza e a che punto siamo arrivati...no comment.
Sandra Rezzonico-Abderhalden 2 anni fa su fb
I canali propri sono gli annunci oltre frontiera??
Igor Rigotti 2 anni fa su fb
Canali propri ? Ah si va va che la sorella di mia moglie che abita vicino a noi a Ponte Cremenaga sta cercando lavoro
Nick Jan Menza 2 anni fa su fb
Fronta daysss
Pepe Ticino 2 anni fa su fb
"canali propri" dai che fra un paio d'anni c'arrivano anche quelli di tio...
Al Lolo 2 anni fa su fb
Quindi un po' di lavoro c'è!!! Ma visto che sottopagato!!! non si può usare un giornalucchio tipo il vostro per farne pubblicità...
Pepe Ticino 2 anni fa su fb
Non penso che nessuno si lamenti che non ci sia lavoro, ma piuttosto di come sia distribuito...
Mary Domenighetti 2 anni fa su fb
Verità vissuta sulla mia pelle più di una volta ma pd se vivo in CH faccio spesa nel mio paese ecc come posso vivere con certi salari ridicoli??? Poi ti senti risp se non ti va bene .... tanto troverò .....?
Fabrizio Sciacco 2 anni fa su fb
Ossia Ticino = Italia, sfido a dire il contrario...
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
ma proprio non riuscite a perdere il vizio di criticare gli altri. Ma guarda a casa tua che siete messi ben peggio dell'Italia
Renzo Merelli 2 anni fa su fb
Lucrezia Novelli c'è qualcosa che non torna in quello che dici. Se fosse vero ci sarebbe un fiume di persone che dal Ticino va a vivere in Italia e non il contrario.
Fabrizio Sciacco 2 anni fa su fb
A Lucré, so' italiano pure io! La parola "canali propri" mi sembra una maniera molto educata di dire "raccomandazione".
Donato Cerullo 2 anni fa su fb
Renzo Merelli ce ne sono tra pensionati e bassi redditi che si trasferiscono oltre confine per avere in tasca soprattutto qualche franco in più, basta farsi un giro appena dopo la dogana e vedere vicino le abitazioni che targhe ci sono oltre a quelle italiane, ma il punto non è questo dell'articolo...
Federico Sulcis 2 anni fa su fb
E si! Ma certo che e così..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 ore
In cerca degli anticorpi per tornare a una vita normale
Diversi paesi (tra cui la Svizzera) intendono scoprire chi ha superato la malattia senza saperlo
SVIZZERA
9 ore
La voce fuori dal coro: «Agli anziani fa bene uscire all'aria aperta»
E dovrebbero approfittarne ogni giorno, parola dell'esperto Beat Villiger: «Fa bene al cuore e alla circolazione»
ARGOVIA
13 ore
Fuga “imbranata”, nel fiume con il Cayenne
Un 38enne ha suo malgrado dato spettacolo a Rottenschwil: denunciato
FOTO
SVIZZERA / GERMANIA
15 ore
Quando oltre alla frontiera ci si mette il coronavirus
Le coppie si danno appuntamento da una parta e dall'altra della ramina che separa Kreuzlingen da Costanza.
SVIZZERA
17 ore
Il Covid-19 non ferma le reclute
Il coronavirus ha infettato 100 militi, mentre altri 800 sono stati messi in quarantena
SVIZZERA
18 ore
Più di 14'000 contagi in Svizzera
Rispetto a ieri si tratta di 1'123 malati in più. I decessi legati al Covid-19 sono invece almeno 257
SVIZZERA
20 ore
Il virus mette in difficoltà anche Coop
Oltre mille punti vendita del Gruppo hanno dovuto abbassare le saracinesche e 13000 dipendenti sono rimasti senza lavoro
SVIZZERA/CILE
20 ore
Svizzeri rimpatriati col più lungo volo Swiss
Un Boeing 777 della compagnia è rientrato oggi da Santiago del Cile: si tratta di una rotta di quasi 12’000 chilometri
SVIZZERA
20 ore
Anche le FFS vogliono il lavoro ridotto
Meno treni, meno dipendenti al lavoro. L'ex regia federale colpita dal Covid-19
SVIZZERA
21 ore
Il ritorno alla normalità appena dopo le vacanze estive?
In Svizzera la situazione straordinaria potrebbe prolungarsi oltre il 19 aprile
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile