keystone
BERNA
21.03.17 - 08:020
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

Crescita economica: la Seco corregge al ribasso le previsioni

Stando agli esperti della Confederazione il pil aumenterà dell'1,6%, contro il +1,8% previsto in precedenza

BERNA - La Segreteria di stato dell'economia (Seco) ritocca leggermente al ribasso la previsioni di crescita dell'economia svizzera per quest'anno: stando agli esperti della Confederazione il prodotto interno lordo (Pil) aumenterà dell'1,6%, contro il +1,8% previsto in precedenza. Immutata rimane la stima per il 2018, che verte su un +1,9%.

Dopo un inizio piuttosto dinamico, negli ultimi due trimestri del 2016 l'andamento del Pil è stato inferiore alle attese, registrando due volte un aumento di +0,1% rispetto al trimestre precedente, spiega la Seco in un comunicato odierno. Negli periodo ottobre-dicembre è stato in particolare il settore industriale a gravare sulla crescita. Di conseguenza la ripresa dell'economia elvetica dallo shock del franco forte del gennaio 2015 ha temporaneamente perso di vigore.

Tuttavia stando alla Seco gli ultimi dati fanno presagire un'accelerazione dell'espansione economica nel breve periodo. In gennaio le esportazioni di merci hanno registrato un forte incremento, soprattutto quelle di prodotti chimici e farmaceutici. Anche gli indicatori di tendenza segnalano un maggiore ottimismo.

Rispetto all'ultima previsione è stata effettuata una lieve revisione tecnica al ribasso dovuta alla debole crescita economica registrata alla fine del 2016 (effetto base). Nonostante ciò per i prossimi trimestri gli esperti della Confederazione puntano su una chiara accelerazione della crescita, che compenserà in larga parte la perdita di dinamicità che ha caratterizzato il passaggio dal vecchio al nuovo anno.

La ripresa dovrebbe dunque proseguire a un ritmo solido ma non eccezionalmente sostenuto. E gioverà anche al mercato del lavoro: il tasso di disoccupazione dovrebbe gradualmente scendere al 3,2% (media annua del 2017) e al 3,1% (2018).

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
L'app SwissCovid non convince
Il 56% della popolazione non intende installarla sul proprio cellulare. C'è chi teme per la protezione dei dati.
SVIZZERA
5 ore
Svizzera e Stati Uniti a braccetto nello sviluppo di droni
Si mira in particolare a migliorare la loro integrazione in sicurezza nello spazio aereo
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
9 ore
Otto nuovi cuccioli allo zoo
Si tratta della discendenza più numerosa registrata negli ultimi 34 anni nel parco zoologico renano.
SVIZZERA
10 ore
Un trucchetto per avere treni puntuali? «No, non inganniamo i viaggiatori»
Le FFS smentiscono che l'evoluzione positiva della puntualità dei convogli sia dovuta al nuovo modello di calcolo.
FOTOGALLERY
VAUD
10 ore
10 anni e 1'000 operai, ma ora l'Abbazia è pronta
La più grande chiesa romanica del nostro Paese riaprirà al pubblico nel weekend.
SVIZZERA
10 ore
Coronavirus: le Pmi svizzere temono la seconda ondata
Per la maggioranza degli interpellati, il rischio è grande. Cresce però l'ottimismo su andamento degli affari e finanze.
ZURIGO
11 ore
Sgominata una baby gang specializzata in furti, truffe e borseggi
La banda composta da quattordici giovani tra i 17 e i 33 anni ha commesso più di 70 reati in tre cantoni.
BERNA
11 ore
La montagna "razzista" non deve cambiare nome
Il Municipio di Grindelwald non intende cambiare il nome all'Agassizhorn.
SVIZZERA
12 ore
129 nuovi casi di coronavirus in Svizzera
Sei persone sono finite in ospedale. Oltre 10mila i tamponi effettuati
VALLESE
14 ore
A 104 km/h sul 50: automobilista nei guai
Al conducente di 32 anni è stata ritirata immediatamente la patente e sequestrato il veicolo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile