TURGOVIA
02.07.14 - 16:120
Aggiornamento : 25.11.14 - 10:13

Delfini morti al Connyland, assolto il veterinario

Secondo il Tribunale distrettuale di Kreuzlingen mancano prove certe della validità delle accuse

KREUZLINGEN - Multa annullata per il veterinario esperto di cetacei che ha lavorato per il parco di attrazioni Connyland a Lipperswil (TG), dove nel 2011 morirono due delfini per overdose di antibiotici. In seguito ad un ricorso, il Tribunale distrettuale di Kreuzlingen (TG) ha assolto oggi il professionista "per mancanza di prove certe" dalle accuse di maltrattamento colposo di animali e di infrazioni alla legge federale sui medicamenti.

 

Il veterinario, che risiede all'estero, era stato condannato un anno fa, attraverso un decreto d'accusa emesso dal Ministero pubblico turgoviese, al pagamento di una multa di 4000 franchi.

 

La morte dei due delfini aveva scatenato le proteste degli animalisti. I responsabili del Connyland avevano contrattaccato accusando questi ultimi di aver avvelenato i cetacei.

 

La vicenda ha avuto anche un risvolto politico: nel maggio del 2012 le Camere federali hanno vietato l'importazione di cetacei, decretando di fatto la fine dell'unico delfinario elvetico. Alla fine del 2013, Connyland ha chiuso i battenti dopo 40 anni di attività.

 

Uno dei tre delfini che ancora vivevano al Connyland è morto durante i preparativi per il trasferimento in un parco acquatico in Giamaica; gli altri due sono invece arrivati a destinazione sani e salvi.

 

Ats

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Coronavirus: 10 nuovi casi e un decesso in Svizzera
Il numero di contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'746
FOTO
SVIZZERA
1 ora
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
3 ore
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
3 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
4 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
5 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
6 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
6 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
7 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
20 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile