SVIZZERA
05.06.12 - 16:570
Aggiornamento : 16.11.14 - 19:16

Impiegati stressati dalle telefonate di lavoro nel tempo libero

BERNA - I nuovi mezzi i comunicazione sono una fonte crescente di stress: il 34% degli impiegati si sente disturbato quando riceve una telefonata da un superiore, da un collega di lavoro o da un cliente durante il tempo libero. Il 21% è stressato dagli SMS e il 14% dalle e-mail ricevute fuori dagli orari di lavoro.

I motivi principali invocati dai quadri dirigenti e dagli impiegati per rimanere sempre raggiungibili sono la responsabilità nei confronti dei colleghi (nel 57% dei casi) e dei clienti (32%), secondo un sondaggio presentato oggi a Zurigo da Swisscom.

L'inchiesta - realizzata su un campione di 900 persone in collaborazione con "20 Minuten" - ha peraltro rivelato che il 57% delle persone interpellate è raggiungibile dopo il termine della giornata di lavoro, il 51% pure nei fine settimana e il 37% persino durante le vacanze.

Gli impiegati hanno detto di accettare chiamate durante il tempo libero in primo luogo dai superiori (88%) e dai colleghi di lavoro (85%). Soltanto il 23% si dice invece pronto a rispondere a un cliente. A disturbare di più sono le chiamate improvvise durante i momenti d'intimità (60%), mentre ci si trova al bagno (48%) o al ristorante (37%).

Con l'avvento degli "smartphones", dei "tablets" e delle reti sociali, la sfera privata e quella professionale sono sempre di più interconnesse, hanno rilevato gli esperti dell'istituto di ricerca sul lavoro (Iafob) ha partecipato all'inchiesta.

La raggiungibilità ad oltranza può avere effetti negativi sulla salute che vanno fino alla depressione, ha sottolineato lo psicologo Dominik Egloff, secondo il quale anche le aziende hanno la loro parte di responsabilità.

 

TOP NEWS Svizzera
VAUD
4 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
4 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
6 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

SVIZZERA
7 ore

Calmy-Rey: «Rinegoziare l'accordo quadro e aumentare la somma destinata all'Ue»

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo» ha dichiarato l'ex consigliera federale

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile