Immobili
Veicoli
keystone (archivio)
BERNA
22.12.21 - 17:230

Il capo del ramo afghano dello Stato Islamico sulla lista nera

Sanullah Ghafari non potrà più entrare in Svizzera e i suoi beni depositati nella Confederazione saranno congelati.

Sotto la guida di Ghafari i combattenti hanno messo l'accento sulla guerra urbana e la violenza simbolica. Hanno aumentato il numero di attacchi mortali, compreso quello all'aeroporto di Kabul

BERNA - Il capo del ramo afghano del gruppo Stato Islamico (IS) Sanullah Ghafari è stato inserito nella lista nera delle persone e delle organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo "Al-Qaida" o ai Talibani. Lo indica la Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Ghafari non potrà più entrare in Svizzera ed eventuali suoi beni depositati nella Confederazione saranno congelati. Lo Stato islamico dell'Iraq e del Levante - Provincia di Khorasan (ISIL), il gruppo islamista armato più radicale dell'Afghanistan, è sulla lista nera della SECO da maggio 2019.

Sanullah Ghafari - noto anche come Shahab al-Muahir - è alla testa dell'ISIL dal 2020. Il suo nome suggerisce che sia originario della penisola arabica.

Fino all'anno scorso l'ISIL era in declino, decimata da una serie di raid americani. L'arrivo del nuovo leader «ha portato a un cambiamento radicale per l'organizzazione, passata da una rete frammentata e indebolita alla falange minacciosa che è oggi», ha recentemente affermato un esperto del settore all'agenzia di stampa francese AFP.

Sotto la guida di Ghafari i combattenti hanno messo l'accento sulla guerra urbana e la violenza simbolica. Hanno aumentato il numero di attacchi mortali, compreso quello all'aeroporto di Kabul che lo scorso agosto ha ucciso più di 100 persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
STATI UNITI/CINA
2 ore
«Se Taiwan viene invasa interverremo militarmente»
Il presidente americano Biden ha lanciato un messaggio a Pechino. Che risponde per le rime
SAN GALLO
6 ore
Cerca di sfuggire al ricovero, cade dal tetto e muore
Un 35enne con problemi psichici ha perso la vita questo pomeriggio ad Altstätten.
LOSANNA
7 ore
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
7 ore
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
10 ore
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
11 ore
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
SVIZZERA
13 ore
Commercio sostenibile: l'industria della moda sotto la lente
Public Eye ha compiuto un'analisi dei più noti rivenditori di moda in Svizzera. Zalando, Wish e Amazon nel mirino.
SVIZZERA
14 ore
Peggioramento delle disuguaglianze di genere durante la pandemia
Uno studio ha analizzato le conseguenze delle misure restrittive sull'occupazione di uomini e donne.
ARGOVIA
15 ore
Cade da una parete rocciosa, 14enne perde la vita
Il giovane stava effettuando una passeggiata assieme a un amico. Inutili i tentativi di soccorso.
SVIZZERA
17 ore
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile