Keystone
I giudici di Mon Repos hanno confermato la decisione della giustizia bernese.
SVIZZERA
23.06.21 - 12:490

L'uomo che commissionò l'assassinio della sua compagna resta in carcere

Il Tribunale federale ha respinto il suo ricorso per ottenere la libertà condizionale: «Il rischio di recidiva è alto».

Nel 2008 a Köniz l'allora 24enne aveva fatto uccidere una donna slovacca di 31 anni con la quale intratteneva una relazione e dalla quale aspettava un figlio.

LOSANNA - L'uomo che ha fatto assassinare la sua compagna nel 2008 a Köniz (BE) non beneficerà della liberazione condizionale. Il Tribunale federale (TF) ha infatti respinto un suo ricorso e conferma la decisione della giustizia bernese.

La sezione dell'esecuzione delle pene del Canton Berna nell'agosto 2020 aveva decretato che le condizioni per una liberazione non erano soddisfatte. Una domanda in tal senso era stata inoltrata dall'uomo poiché aveva già scontato i due terzi della pena a 18,5 anni di carcere.

In una sentenza pubblicata oggi, il TF si allinea alla decisione della giustizia bernese. Fra le altre cose è emerso che il condannato ha intrattenuto e dissimulato una relazione intima con la sua terapeuta, un fatto ritenuto indizio di personalità manipolatrice.

Tutto questo, suggerisce che le motivazioni a seguire un trattamento fossero superficiali e che aspetti importanti della personalità dell'interessato non erano in precedenza affiorati. Considerando questi fatti, si teme una recidiva sul lungo termine.

L'uomo nel 2010, all'età di 26 anni, è stato condannato per aver commissionato l'assassinio della compagna, una slovacca di 31 anni incinta di tre mesi. L'autore del crimine, un 22enne che ha pugnalato la vittima su un parcheggio di Köniz, è stato condannato a 14 anni di carcere.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Ingresso in Svizzera solo con test (o certificato)?
Ecco cosa potrebbe decidere il Consiglio federale nella sua seduta di domani
SVIZZERA
7 ore
Aumentano i vaccinati "riluttanti"
Nei Cantoni rurali il tasso di vaccinazione è più basso. Ma sembra che l'obbligo del pass nei bar stia cambiando le cose
BERNA
8 ore
No Pass: migliaia in piazza a Berna e Bienne
Ancora manifestazioni questa sera contro le nuove misure introdotte dal Consiglio Federale
SVIZZERA
12 ore
La terza dose sotto la lente di Swissmedic
L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici sta valutando i dati clinici, «in termini di sicurezza ed efficacia»
ARGOVIA
13 ore
La 26enne ha ucciso il fratello, poi si è tolta la vita
La Polizia cantonale ha fornito nuovi dettagli sui due corpi trovati martedì mattina a Frick.
SVIZZERA
14 ore
Siamo il paese più caro d'Europa
Il nostro costo della vita è del 51% superiore a quello della Germania.
SVIZZERA
15 ore
I test potrebbero rimanere gratuiti
Il maggior partito svizzero lancia una mozione volta a mantenere il costo dei test a carico dello Stato.
SVIZZERA
15 ore
Nessun decesso nelle ultime ventiquattro ore
Altre 61 persone hanno dovuto ricorrere a un ricovero. Le cure intense accolgono ora il 30,9% di pazienti Covid
SVIZZERA
16 ore
Col tunnel di base del Ceneri, più merci prendono il treno
Lungo la linea del San Gottardo la quota è aumentata, anche rispetto al 2019
SVIZZERA
16 ore
La nuova ondata sembra aver perso slancio
Rispetto alla precedente, le nuove infezioni da coronavirus sono rimaste stabili. Così come le persone decedute.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile