Immobili
Veicoli
Tipress
SAN GALLO
21.06.21 - 09:380

Abusi sessuali su minori, accusato un ex allenatore di ginnastica

Il Ministero pubblico sangallese ha chiuso le indagini e firmato l'atto di accusa contro un 42enne ungherese.

Proposta una pena di 30 mesi di detenzione, di cui 10 da scontare.

WILL - Atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale e tentata coazione. Queste le ipotesi di reato formulate dal Ministero pubblico del Canton San Gallo nell'atto di accusa firmato e depositato contro l'ex capo allenatore delle ginnaste del centro di allenamento della Svizzera orientale a Wil. Per l'uomo, un 42enne ungherese, si chiede una pena detentiva con esecuzione parziale, un'espulsione pluriennale dal Paese e l'interdizione a vita di attività con minori. Lo comunica oggi il Ministero pubblico stesso. 

L'arresto - L'ex allenatore era stato arrestato dalla Polizia cantonale sangallese il 13 agosto 2019 dopo che una ginnasta 15enne da lui allenata aveva avanzato accuse di abusi sessuali alcuni giorni prima. Il Ministero pubblico ha successivamente avviato un'indagine penale contro l'imputato, che è rimasto in custodia fino al 14 ottobre 2019 e poi rilasciato su cauzione.

La pena proposta - L'indagine penale è ora stata completata. L'uomo è accusato di molteplici atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale multipla e tentata coazione. Si tratta di episodi avvenuti in una giornata di fine maggio/inizio giugno 2018 nella sua abitazione. L'ufficio del Pubblico ministero chiede una pena detentiva di 30 mesi, di cui 10 da scontare e 20 in condizionale.

Lontano da bambini e ragazzi - Nei confronti del 42enne viene inoltre richiesta l'espulsione dal Paese per un periodo di 10 anni, nonché l'interdizione a vita di attività che comportino contatti regolari con minori. L'imputato nega tutte le accuse. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
32 min
Gas, un accordo di solidarietà tra Svizzera e Germania
Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin hanno incontrato il vicecancelliere Robert Habeck alla vigilia del WEF
ZURIGO
4 ore
Esplosione in casa, 18enne gravemente ferito
La deflagrazione sarebbe stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta.
SVIZZERA
5 ore
«È sempre più un'influenza stagionale»
C'è chi rivolge lo sguardo al prossimo autunno, esprimendo preoccupazione per l'emergenza di nuove varianti del Covid.
SVIZZERA
7 ore
Quando sei miliardi non bastano
La Confederazione potrebbe dover sborsare un ulteriore miliardo per l'acquisto dei jet da combattimento F-35.
GINEVRA
8 ore
La rissa fra "bande" degenera e partono alcuni spari
I fatti sono avvenuti in un bar del quartiere ginevrino di Plainpalais. Nessuno è rimasto ferito.
SVIZZERA
10 ore
Quegli spinosi miliardi degli oligarchi con i quali non si sa bene che fare
In Svizzera sono 6 (ma c'è chi dice che siano molti, molti di più) e per la legge elvetica non si possono toccare
SVIZZERA
11 ore
Anche il WEF 2022 si tinge di guerra
Al via oggi nella capitale grigionese il summit economico, attesi 50 capi di stato e anche Zelensky e Stoltenberg
SCIAFFUSA
12 ore
L'alcol, l'incidente e la fuga
Il conducente ha perso il controllo dell'auto, urtando una vettura ferma a un semaforo
SVIZZERA
12 ore
L'estate svizzera «potrebbe raggiungere i 40 gradi»
Le previsioni di Thomas Bucheli, caporedattore di SRF Meteo, dopo le temperature "non normali" del mese di maggio.
SVIZZERA
22 ore
Party, vodka e caviale: perché al Wef di Davos si sentirà la mancanza dei miliardari russi
La rappresentativa, ufficialmente non grata, era solita portare nella città grigionese feste esclusive ed esosissime
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile