Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
04.03.21 - 12:000

Massacrarono una donna a martellate: condanna confermata

Il Tribunale federale ha respinto i ricorsi inoltrati dagli autori del tentato assassinio avvenuto nel 2016 a Ginevra

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha respinto i ricorsi di un uomo e una donna entrambi condannati a 16 anni di reclusione, rispettivamente per tentato assassinio e istigazione al tentato assassinio. I due furono gli autori di un efferato delitto: nell'estate del 2016 a Ginevra massacrarono di martellate una donna, che è rimasta viva ma soffre di postumi irreversibili.

I giudici della corte suprema con sede a Losanna hanno stabilito che la sentenza del 18 marzo 2020, pronunciata dalla Camera di appello e di revisione penale della Corte di giustizia ginevrina, non aveva alcun carattere arbitrario e che anche il principio della presunzione d'innocenza era stato rispettato, contrariamente a quanto sostenuto dai ricorrenti.

Il caso, giudicato in prima istanza dal Tribunale penale nel giugno del 2019, ha rivelato fatti particolarmente truci. La donna, sulla sessantina e affetta da paranoia, nutriva un profondo rancore verso la moglie del fratello. Ha quindi chiesto al suo vicino, un uomo di una cinquantina d'anni con cui condivideva le credenze di stregoneria, di intraprendere un'azione violenta contro la cognata.

Il vicino ha acconsentito. È andato nell'appartamento della vittima a Le Lignon, l'ha imbavagliata e legata per poi colpirla con un martello 45 volte, di cui sette in faccia. Creduta morta, la donna è stata infine trovata incosciente da un vicino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
34 min
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
3 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
4 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
6 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
8 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
22 ore
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
BERNA/LUCERNA/SAN GALLO
1 gior
Stazioni sciistiche prese d'assalto
Il sabato soleggiato ha portato numerosissimi appassionati sulle piste, provocando lunghe code.
SVIZZERA
1 gior
Il Consiglio federale? «Indecisi e assetati di potere, non osano»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, ha criticato l'inazione del Consiglio federale
SAN GALLO
1 gior
Frena bruscamente, causa un incidente e poi scappa
Il conducente di una Golf ha costretto le auto dietro di lui a frenare, provocando un incidente
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile