lettore 20 minuten
SVIZZERA / GERMANIA
24.12.20 - 09:020
Aggiornamento : 09:54

Ritiri un pacco in Germania? Rischi fino a 27 mila franchi di multa

Da oggi, le misure anti Covid si fanno più rigorose. E il turismo dello shopping non è più consentito.

Restrizioni ulteriori si stanno applicando anche per il ritiro dei pacchi. Se ordinati dopo il 22 dicembre, non possono essere ritirati.

Fonte Noah Knüsel/20 Minuten
elaborata da Davide Milo
Giornalista

ZURIGO - A causa del crescente numero di casi di Coronavirus, in Germania e nelle regioni di confine svizzere, lo stato del Baden-Württemberg ha rafforzato le misure per contrastare il virus. E ha messo un freno anche al turismo dello shopping: le persone che entrano dalla Svizzera solo per fare la spesa devono restare in quarantena per dieci giorni a partire da mercoledì.

Tuttavia, doveva essere ancora possibile ritirare i pacchi. «Gli svizzeri possono ricevere i regali di Natale per un breve periodo, ma niente di più», aveva dichiarato un portavoce dell'Autorità locale. Ora, però, sembra che la polizia stia adottando misure ancora più restrittive, almeno stando a quanto riferisce un lettore a 20 Minuten. HK*, questo il suo nome, è stato controllato dagli agenti di polizia al suo ritorno a Sciaffusa.

«Ho dovuto mostrare il mio documento di identità e l'agente ha detto che non avrei potuto ritirare altri pacchi in Germania». L'uomo è turbato: «Nei prossimi giorni ci saranno diversi regali che dovrei ritirare. Potrebbe essere un Natale triste».

Contattata, la polizia federale tedesca conferma che vengono effettuati controlli casuali alle frontiere. Il ministero responsabile dell'integrazione e gli affari sociali spiega: «Puoi ritirare i pacchi solo se hai ordinato la merce prima del 22 dicembre». Se vieni fermato con un pacco che è stato ordinato troppo tardi rischi, secondo la legge tedesca sulla protezione dalle infezioni, una sanzione fino a 27000 franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
10 ore
Al doppio del consentito in autostrada, giovane in manette
Il 23enne viaggiava a 160 km/h sull'80. Gli è stato sequestrato il veicolo e ritirata la patente.
SVIZZERA
11 ore
«La mia scelta più dura: chiudere le frontiere»
Il lockdown e la limitazione della libertà l’hanno colpita molto. Accetta le critiche. Fa parte del gioco.
SVIZZERA
12 ore
Finora 95 notifiche "gravi" dopo il vaccino
Sedici i decessi, ma «non sono stati trovati indizi concreti che la vaccinazione sia stata causa della morte»
SVIZZERA
12 ore
Coronavirus, l'immunità varia molto da cantone a cantone
Una persona su quattro nel Vaud ha gli anticorpi, meno di una su dieci a Zurigo
GRIGIONI
14 ore
Bambina salvata dal congelamento a Pontresina
La bimba di 5 anni si era persa nella zona di Muottas Muragl. È stata rintracciata dalla Rega grazie a una termocamera.
BERNA
14 ore
Il 2,5% degli svizzeri è vaccinato
Oltre 200mila persone hanno già ricevuto anche la dose di richiamo.
BERNA
15 ore
In Svizzera 1065 positivi e 8 vittime
L'indice di riproduzione del virus (Re) è di nuovo salito a 1,01.
FOTO
SVIZZERA
15 ore
L'esperimento di Migros con la merce “sciolta” sta andando benissimo
Superando di molto le aspettative, i distributori arriveranno in altre filiali ma per il Ticino (forse) è presto
FLÜELEN
17 ore
È un italiano l'uomo ferito gravemente sui binari
Era salito illegalmente su un treno merci e voleva andare in Italia
SAN GALLO
18 ore
Bimba morta in valigia: carcere per la madre non per il padre
Non è stato possibile accertare le cause del decesso e nemmeno l'ora.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile