keystone
BERNA
04.12.20 - 15:520
Aggiornamento : 17:31

Berset: «La situazione è preoccupante»

Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.

Nei grandi negozi ogni cliente dovrà avere a disposizione 10 metri quadrati anziché 4.

BERNA - Il Consiglio federale ha adottato oggi alcune misure per ridurre ulteriormente il numero di casi di coronavirus prima delle vacanze natalizie (in allegato il documento con i provvedimenti in sintesi). Ha deciso in particolare di adottare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni. «La situazione è preoccupante», ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset, aprendo l'odierna conferenza stampa da Berna. «La Svizzera ha scelto la sua strada, che garantisce libertà, ma ha anche un suo prezzo. Il sistema sanitario è sottoposto a crescenti pressioni».

Rischio di misure più severe - Stamattina il Consiglio federale ha deciso che i Cantoni con un numero elevato di casi dovranno adottare misure per evitare un ulteriore aumento. Se falliscono, venerdì 11 dicembre Berset annuncerà misure più severe.

Per la prima volta in un mese, oggi non è stata registrata alcuna riduzione dei casi di coronavirus. «C'è stato persino un leggero aumento», ha rimarcato il consigliere federale. «Non è quindi il momento giusto per lo shopping natalizio», ha poi sottolineato.

Non è mancata la raccomandazione riguardo l'home office: «I datori di lavoro dovrebbero consentire ai propri dipendenti di lavorare da casa quando possibile, in modo da ridurre i contatti». «Il lockdown deve essere prevenuto con tutti i mezzi così come anche una terza ondata», ha poi aggiunto appellandosi alla responsabilità individuale: «La strada che la Svizzera ha scelto non è facile».

Le nuove disposizioni:

Servirà l'autorizzazione per gli impianti sciistici - Le stazioni sciistiche potranno rimanere aperte per la clientela indigena, ma solo se la situazione epidemiologica lo permetterà. Ciò significa che dal 22 dicembre i gestori degli impianti avranno bisogno di una autorizzazione rilasciata dal cantone per aprire.

Questa sarà concessa solo se sono garantite capacità sufficienti negli ospedali, nel contact-tracking e per i test. I gestori delle stazioni sciistiche devono inoltre presentare piani di protezione rigorosi.

Limiti su funivie o cabinovie - Non ci saranno limiti di capacità per le stazioni sciistiche. Nei mezzi di trasporto chiusi - come funivie o cabinovie - potranno però essere occupati solo nella misura dei due terzi dei posti (a sedere e/o in piedi). Le mascherine saranno obbligatorie su tutti gli impianti, comprese seggiovie e sciovie, e nelle file d'attesa.

Regole nei negozi - Il Consiglio federale ha anche stabilito regole più severe per i negozi: dal 9 dicembre in quelli più grandi ogni cliente dovrà avere a disposizione 10 metri quadrati anziché 4. Lo scopo è evitare sovraffollamenti e incitare la popolazione a pianificare lo shopping in modo più consapevole.

Incontri privati - Per gli incontri privati non sono previste prescrizioni più severe. Sarà mantenuto il limite massimo di 10 persone, ma il Consiglio federale raccomanda di limitare gli incontri privati e nei ristoranti a due economie domestiche, in modo da ridurre al minimo il numero dei contatti.

Rientro di Capodanno - Nella notte di Capodanno l’ora di chiusura obbligatoria sarà prolungata dalle 23 all’1. È poco realistico pensare che i clienti di un ristorante rientrino a casa dopo la chiusura del locale alle 23. Per ridurre il rischio di incontri fuori controllo nella cerchia privata, è necessario quindi prolungare l’ora di chiusura obbligatoria. I Cantoni però possono emanare prescrizioni più severe.

Canto consentito solo nella cerchia familiare e a scuola - Il canto sarà consentito solo nella cerchia familiare o durante la lezione di canto. Al di fuori di queste occasioni invece è vietato, sia all’aperto sia nei luoghi chiusi. Questo vale non solo per i cori, ma anche per il canto in comune durante le funzioni religiose e in alcune tradizioni di Capodanno. Sono ammesse eccezioni per i cori professionali e i cantanti.

 

Allegati
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
matrix61 1 anno fa su tio
🙏
8Paola3 1 anno fa su tio
Preocvupato? Davvero?! Ma le stazioni sciistiche aperte.... lí non ci si preoccupa. Torna conto di denaro!?!
matrix61 1 anno fa su tio
🤣🤣
Gnall 1 anno fa su tio
Il fatto è che buona parte non ha cognizione
Um999 1 anno fa su tio
Scusa questo non lo condivido, ogni persona è libera di adottare misure cautelative proprie a seconda delle proprie esigenze. Se ho una certa età dovrei avere accortezze diverse di un ragazzo di 14, mi sembra ovvio. Ingessare tutto e sacrificare tutti come una sorte di punizione complessiva mi sembra fuori logica. Non dico che non c’è il virus o sono un negazionista, ma provvedimenti assurdi ve ne è a bizzeffe. Per dirne una: se sei seduto il virus non ti colpisce in piedi si, quindi necessita di mascherina, ma la domanda principale è: ma in laboratorio perché non usano queste di carta o stoffe dì mascherine? Se la risposta è che non sono adeguate in laboratorio per il virus vuol dire che non serve neanche all’esterno. Saluti
joe69 1 anno fa su tio
@Um999 In ospedale usano le semplici mascherine chirurgiche, non penso i medici e infermieri siano tutti ignoranti e muoiano dalla voglia si infettarsi.... in laboratorio si usano le ffp2 o ffp3 semplicemente perché sono a forte contatto con tutti i virus, e la carica virale ipotetica di un laboratorio è molto più alta anche di un ospedale... pertanto meglio non assumere rischi inutili. Cmq le mascherine chirurgiche servono, trovo ridicolo che ci sia ancora gente che pensa che non servino e se ne discuta ancora dopo mesi....
Booble63 1 anno fa su tio
Trovo certe misure assurde. In particolare quella dei 10m2 per persona nei negozi. In pratica ci saranno negozi vuoti ma assembramenti/ code all’estero come visto in alcuni centri commerciali in questi giorni..
egi47 1 anno fa su tio
Ma come vi viene la voglia di festeggiare e cosa c'è da festeggiare, i contagi continuano a salire, la gente continua a morire e tutti pensano alle feste, cenoni e sci. E' vergognoso, questo é menefreghismo.
Lore61 1 anno fa su tio
@egi47 Perché gli anni scorsi la gente non moriva?? Da noi la gente ci lasciava la pelle per patologie ben più mortali e con numeri superiori a quelli della "schifezza virus" attuale!! Invece nel mondo ogni giorno ci sono bambini e adulti che ormai da decine di anni muoiono di FAME, "malattia" perfettamente CURABILE, i numeri sono di gran lunga superiori alla pandemia, ma a nessuno frega niente! Quindi vorresti dire che NON hai mai festeggiato in vita tua? Che porta vita...
egi47 1 anno fa su tio
@Lore61 Tutti gli anni la gente muore e moriva. Tanti bambini muoiono di fame per la gente come te che se ne sbattono, se non ti preoccupi della tua salute figuriamoci per quella degli altri. Festeggia, vai a sciare vai alle partite di calcio e augurati di non finire intubato. Io so benissimo quando festeggiare perché la testa non la uso per separare solo le orecchie.
Lore61 1 anno fa su tio
@egi47 Cosa ne sai che di chi muore di fame me ne sbatto, seppur sono una goccia nel mare? Guarda che questa schifezza virus da noi girava già da gennaio! Io (come tanti altri che manco se ne sono accorti) l'ho presa esattamente il 25 febbraio, quando NON si sapeva ancora NIENTE! Sono stato male 2 giorni, mi sono curato con tisane e INALAZIONI, come si cura una normale influenza che di solito mi becco tutti gli anni! Pensa mia figlia è stata male solo una notte, mia moglie NIENTE! Quindi RINCHUDERE la maggioranza della popolazione per il 5% di persone a rischio constatato, mi sembra eccessivo!!
marco17 1 anno fa su tio
Il tutto è un misto di provvedimenti comprensibili (limitazione dei clienti nei negozi o sulle cabinovie) e di altri che non hanno alcun senso (canto autorizzato soltanto in famiglia e a scuola); ha poco senso anche basare i provvedimenti sulla variazione dei contagi sull'arco di 24 ore: se nei prossimi due giorni i contagi calano, le misure restrittive saranno allentate? D'altra parte il CF è sottoposto a pressioni contradditorie di chi vorrebbe togliere ogni misura precauzionale e i talebani del "prima la salute" che vorrebbero chiudere tutto.
Gnall 1 anno fa su tio
Ma perchè guardate sempre e solo l Italia quando qui in CH siamo messi peggio?
Lore61 1 anno fa su tio
@Gnall ... Siamo messi peggio??... Hihihi... Forse non ti sei accorto, ma in Italia con tutte le "castrazioni" messi in atto dal premier Conti, in proporzione hanno quasi il DOPPIO dei decessi rispetto a noi con regole meno rigide!!
egi47 1 anno fa su tio
@Lore61 Questa é la conferma di quello che pensavo. Se non hai capito che siamo messi peggio dell'Italia e di tutti gli altri paesi intorno vuol dire che hai capito poco o niente. quanto fa 2 + 2?
Gnall 1 anno fa su tio
Delen delen,svegliàti finalmente??? Ma negl altri paesi sono tt deficenti?
seo56 1 anno fa su tio
E allora agite non solo bla, bla.... siete una classe politica irresponsabile. Quella ticinese é la peggiore!!!
pardo54 1 anno fa su tio
Lasciateci almeno cantare!
Volpino. 1 anno fa su tio
Inutile constatare e contemplare, bisogna chiudere tutto fino al 07.01.2021. Il virus se ne frega di accontentare tutti.
lecchino 1 anno fa su tio
E piantatela! Chi ha paura e chi è a rischio si chiuda in casa. Io non rinuncio a vivere. Volete il mio letto d'ospedale? Prendetevelo!
Nano10 1 anno fa su tio
Berset anziché di continuare ripetere che la situazione è preoccupante, abbi le P..... di prendere dei provvedimenti per tutta la Confederazione, ma chiaramente è più facile dire che ogni Cantone deve gestire la propria situazione.😡PS via via fo di ball
Luca 68 1 anno fa su tio
quando la piantano di prendere in giro la gente, voglio proprio vedere chi controlla i negozi, ridicolo, o chiudere o lasciare aperto, queste restrizioni servono solo a confondere e non a ridurre i contagi, ancora l'economia, poi non capisco perché ci sono tanti decessi. tanta ipocrisia
Gus 1 anno fa su tio
"incitare la popolazione" Siete dei veri falliti che non sapete prendervi le vostre responsabilità. Schiavi prezzolati dell'economia?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
10 min
Test gratuiti: sì, ma non tutti
Il Consiglio degli Stati vuole escludere antigenici rapidi per uso personale e sierologici non ordinati dal cantone
SVIZZERA
1 ora
Due bambini rimpatriati dalla Siria
L'operazione è effettuata con il consenso della madre e in collaborazione con le varie autorità.
VALLESE
2 ore
Meteorite si schianta su un ghiacciaio vallesano
Grande quanto un mandarino, è precipitato sul ghiacciaio di Corbassère ma non è ancora stato trovato.
SVIZZERA
4 ore
Triage? «I vaccinati abbiano la precedenza in terapia intensiva»
Precedenza a chi ha ricevuto il vaccino? L'Accademia svizzera delle scienze mediche non ne vuole sentir parlare.
SVIZZERA
4 ore
Solo vaccinati e guariti al posto della mascherina? «I casi aumenteranno»
Discoteche e palestre puntano su vaccinati e guariti e schivano la mascherina obbligatoria.
LUCERNA
5 ore
Traffico di esseri umani, sotto accusa la ex gestrice di un bordello
La 54enne avrebbe costretto alla prostituzione almeno 29 donne thailandesi, sfruttando le loro difficoltà finanziarie.
BERNA
6 ore
Covid: pochissime morti fra i vaccinati
In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate.
VAUD
7 ore
Il boss della 'ndrangheta non può entrare
Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi
ZURIGO
8 ore
Il caffè al bar si fa sempre più salato
La bevanda energizzante aumenta di prezzo, i ristoratori si sentono a rischio
BERNA
9 ore
Droghe, la lista si allunga
L'elenco degli stupefacenti viene integrato con delle "new entry"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile