20 minuten
SOLETTA
04.12.20 - 23:460
Aggiornamento : 05.12.20 - 08:03

Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»

Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten

Gli amici lo descrivono come un ragazzo eccezionale, trasformato dalla dipendenza

OLTEN - SK* non riconosce più il suo ex amico d'infanzia. Quasi non riesce credere che RW* (il presunto autore dell'aggressione a Olten) abbia violentato una quattordicenne e l'abbia gravemente ferita con un coltello.

«In passato non sarebbe stato in grado di fare del male a una mosca», racconta a 20 Minuten. Il presunto autore di Olten era uno dei suoi migliori amici. Ma da adolescenti i due si sono allontanati lentamente: «RW è entrato in un gruppo diverso dal mio e ha preso una strada sbagliata. È allora che ha iniziato a usare droga ed è sopraggiunta la schizofrenia». L'amico d'infanzia avrebbe voluto aiutarlo: «Non sapevo come fare e il problema della droga era enorme».

«Qualcosa che non poteva più essere raddrizzato» - L'ultima volta che ha visto RW è stato circa una decina di anni fa. «Mentalmente non sembrava del tutto pronto, ma era ancora pieno di energia e motivato a fare qualcosa della sua vita». Il vecchio amico ha un ricordo molto positivo dell'incontro, per cui si dice stupito per quanto accaduto.

«Il mondo ora lo vede come un mostro, ma era un ragazzo eccezionale!», sottolinea nn nascondendo la propria delusione per la piega presa dall'amico d'infanzia. «I farmaci devono aver innescato qualcosa di irreparabile», sostiene.

Anche altri conoscenti spendono buone parole per il 37enne. «Tranquillo e solitario», dice uno. «Un ragazzo molto vivace», altri. Tutti, però, parlano della spirale della droga dalla quale non è più uscito. Tanto che oggi i suoi vicino parlano di un uomo «spaventoso», che incuteva timore solo allo sguardo.

La psicosi - Non molto tempo fa era persino finito nel reparto di terapia intensiva di una clinica psichiatrica. E non aveva praticamente più nessun contatto con altre persone.

La polizia sta attualmente chiarendo se il 37enne sia responsabile anche della tentata aggressione verificatasi a settembre nel bosco del Bannwald.

Atleta sui social - Il presunto molestatore si mostra sui social come un atleta: pratica arti marziali in numerosi video. E si avvale, nelle sue esibizioni, di un nunchaku (arma composta da due pezzi di legno attaccati da una catena in acciaio).

*nomi noti alla redazione. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
10 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
11 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
12 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
14 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
16 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
18 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
18 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
SVIZZERA
19 ore
I contagi curvano verso l'alto
Altri 1478 positivi in Svizzera. Continua il trend al rialzo. Il bollettino dell'UFSP
SVIZZERA
20 ore
Crediti Covid, gli hacker rubano 130mila nomi
EasyGov sotto attacco da parte dei pirati informatici. Un enorme furto di dati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile