KAPO FR (archivio)
FRIBORGO
02.11.20 - 14:370

Prima la fuga, poi l'incidente: due morti e quattro feriti

La scorsa notte, a Düdingen, un automobilista si è sottratto a un controllo di polizia.

Dopo la fuga, il veicolo è stato ritrovato incastrato nel muro di un fienile. Le due persone sedute davanti sono morte sul colpo.

DÜDINGEN - Durante un controllo che si è svolto questa notte attorno alle 3 a Düdingen (FR), in prossimità della rotonda che dà accesso all'autostrada A12, un automobilista proveniente dal centro del paese ha rifiutato a fermarsi ed è fuggito a grande velocità in direzione di Laupen. Le due pattuglie presenti hanno tentato d'inseguire il fuggitivo, ma lo hanno subito perso di vista, si legge sul comunicato della polizia cantonale friborghese.

Veicolo in fiamme - Il veicolo è in seguito stato rintracciato vicino alla frazione di Bundtels, dopo che in precedenza aveva colpito il muro in cemento di un fienile e aveva preso fuoco. Gli agenti hanno portato soccorso agli occupanti, evacuandoli dai rottami e fornendo le prime cure.

Sul luogo dell'incidente sono stati inviati un elicottero della REGA e sei ambulanze. Due persone sono morte sul colpo. Gli altri quattro occupanti dell'auto sono stati trasportati in diversi ospedali.

Dai 17 ai 31 anni - I primi elementi dell'indagine indicano che l'autista, 31 anni, era accompagnato da cinque passeggeri. Lui e il passeggero anteriore, 30 anni, sono morti nello schianto. Due uomini di 19 anni, un uomo di 17 anni e una donna di 28 anni erano seduti nella parte posteriore del veicolo.

Il tratto di strada è stato chiuso al traffico per circa quattro ore. È stata aperta un'indagine per chiarire le circostanze dell'incidente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile