Tipress (immagine illustrativa)
BASILEA CITTÀ
30.09.20 - 18:230

Condannato il politico UDC che tirò un pugno a uno straniero

Il Tribunale penale di Basilea Città ha inflitto all'uomo una pena pecuniaria (sospesa) per lesioni semplici.

L'episodio è avvenuto nel 2019 in un negozio: qui il granconsigliere democentrista avrebbe iniziato a insultare pesantemente l'uomo per poi colpirlo al volto con un pugno.

BASILEA - Un granconsigliere dell'UDC è stato condannato la settimana scorsa dal Tribunale penale di Basilea Città per lesioni semplici a una pena pecuniaria sospesa con la condizionale. Secondo quanto riferisce il portale di "20 Minuten", il politico avrebbe colpito al volto uno straniero.

L'uomo avrebbe sferrato un pugno e insultato il malcapitato, viene spiegato in un video pubblicato sul sito web. Il protagonista della vicenda sarebbe un politico di lunga data, con un passato ad altissimo livello e in ambito internazionale negli sport di combattimento qualche decennio fa.

Secondo il decreto d'accusa, datato settembre 2019 e di cui "20 Minuten" mostra alcune parti, l'episodio è avvenuto in una filiale Migros di Basilea. Il media svizzerotedesco ha inoltre raccolto la testimonianza anonima della presunta vittima, la cui faccia nel filmato non viene inquadrata.

«Attraversando l'entrata principale qualcuno mi ha fatto lo sgambetto. Mi sono girato e ho visto un anziano, gli ho chiesto se andasse tutto bene», racconta il 44enne, che vive in Svizzera da 30 anni e gestisce un'attività. «Lui mi ha guardato e mi ha detto di stare zitto».

Dopo essersi preso anche del nullafacente, lo straniero, che stando alle sue parole era in stato di shock, ha domandato all'uomo se fosse il caso di parlargli così. A quel punto, sempre secondo la sua versione, ha ricevuto un pugno sul volto, senza reagire. «Ho pensato che fosse meglio andare dalla polizia e così ho fatto». L'imputato, che può ancora appellarsi contro la sentenza, non ha invece voluto rilasciare dichiarazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / MONDO
4 min
L'1% dei più ricchi: quanto serve per entrarci?
Entrare nel "club" dei più ricchi del proprio paese non è mai facile, ma è particolarmente complicato a Monaco
SVIZZERA
22 min
In Svizzera i single fanno il 36% delle economie domestiche
È quanto si evince dai dati dell'Ufficio federale di statistica. Dal 1970, il numero è triplicato
SVIZZERA
1 ora
Il sangue c'è, nonostante la pandemia
Positivo il bilancio 2020 di Trasfusione CRS Svizzera. Ma i donatori erano limitati nella loro mobilità
ZUGO
1 ora
Test salivari obbligatori nelle scuole secondarie
Allievi e docenti di medie e licei dovranno sottoporsi al test due volte alla settimana.
BERNA 
2 ore
Nominata la nuova segretaria di Stato della migrazione
Si tratta di Christine Schraner Burgener, attuale inviata speciale dell'Onu per il Myanmar.
BERNA
16 ore
Riaperture, ecco ciò che devi sapere
Il Consiglio federale ha deciso una riapertura graduale. Ripartono negozi, musei e impianti sportivi all’aperto.
SVIZZERA
18 ore
«Decisione incomprensibile e ingiustificabile»
«Il mancato allenamento sarà fatale alla ristorazione», tuona il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer.
SVIZZERA/CINA
18 ore
Credit Suisse e UBS stanno spostando i loro banchieri da Hong Kong alla Cina
Si tratta di una strategia ben precisa che potrebbe nascondere una perdita di appeal del polo asiatico
SVIZZERA
18 ore
Aperture prudenti: UDC e PLR delusi, gli altri partiti no
Marco Chiesa parla di «affronto» verso i Cantoni e le commissioni parlamentari. Scelta «incomprensibile» per il PLR.
SVIZZERA
19 ore
Mezza Italia sulla lista nera di Berna
L'Ufsp ha aggiornato l'elenco dei Paesi e delle regioni per cui dal prossimo otto marzo varrà l'obbligo di quarantena.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile