Tipress (immagine illustrativa)
BASILEA CITTÀ
30.09.20 - 18:230

Condannato il politico UDC che tirò un pugno a uno straniero

Il Tribunale penale di Basilea Città ha inflitto all'uomo una pena pecuniaria (sospesa) per lesioni semplici.

L'episodio è avvenuto nel 2019 in un negozio: qui il granconsigliere democentrista avrebbe iniziato a insultare pesantemente l'uomo per poi colpirlo al volto con un pugno.

BASILEA - Un granconsigliere dell'UDC è stato condannato la settimana scorsa dal Tribunale penale di Basilea Città per lesioni semplici a una pena pecuniaria sospesa con la condizionale. Secondo quanto riferisce il portale di "20 Minuten", il politico avrebbe colpito al volto uno straniero.

L'uomo avrebbe sferrato un pugno e insultato il malcapitato, viene spiegato in un video pubblicato sul sito web. Il protagonista della vicenda sarebbe un politico di lunga data, con un passato ad altissimo livello e in ambito internazionale negli sport di combattimento qualche decennio fa.

Secondo il decreto d'accusa, datato settembre 2019 e di cui "20 Minuten" mostra alcune parti, l'episodio è avvenuto in una filiale Migros di Basilea. Il media svizzerotedesco ha inoltre raccolto la testimonianza anonima della presunta vittima, la cui faccia nel filmato non viene inquadrata.

«Attraversando l'entrata principale qualcuno mi ha fatto lo sgambetto. Mi sono girato e ho visto un anziano, gli ho chiesto se andasse tutto bene», racconta il 44enne, che vive in Svizzera da 30 anni e gestisce un'attività. «Lui mi ha guardato e mi ha detto di stare zitto».

Dopo essersi preso anche del nullafacente, lo straniero, che stando alle sue parole era in stato di shock, ha domandato all'uomo se fosse il caso di parlargli così. A quel punto, sempre secondo la sua versione, ha ricevuto un pugno sul volto, senza reagire. «Ho pensato che fosse meglio andare dalla polizia e così ho fatto». L'imputato, che può ancora appellarsi contro la sentenza, non ha invece voluto rilasciare dichiarazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
4 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
10 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
13 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile