20minuten
ZURIGO
01.09.20 - 00:400

L'inseguimento, poi la fuga in manette: «È un bravo ragazzo»

Un 24enne ha prima eluso un controllo del traffico, poi, fermato, è riuscito a darsi alla fuga.

Su suggerimento della madre, in seguito, si è consegnato alla polizia. Ma sarebbe nuovamente latitante

ZURIGO - Una scena degna di un film si è svolta lunedì mattina nel distretto 3, a Zurigo. «Un poliziotto su una moto stava inseguendo un'Audi», racconta un passante a 20 Minuten. Solo grazie al traffico, l'agente ha potuto sorpassare e fermare l'auto. «Con la pistola puntata ha fatto scendere l'automobilista dal veicolo e poi l'ha ammanettato». Tuttavia l'uomo è riuscito a fuggire a piedi.

Contattata, la polizia zurighese ha confermato che un soggetto ha prima eluso un controllo del traffico, poi, una volta fermato, è fuggito con le manette. «Chiunque veda qualcuno a Zurigo in manette dovrebbe chiamare il 117», ha sottolineato il portavoce di polizia.

Non è passato molto prima che arrivasse un comunicato in cui le forze dell'ordine segnalavano che il fuggiasco si era arreso e consegnato.

Stando al Blick, sarebbe stata la madre a suggerire al ragazzo di presentarsi spontaneamente in polizia. Non è la prima volta, d'altra parte, che il giovane ha a che fare con le forze dell'ordine. L'anno scorso aveva aggredito un agente di polizia a Bremgarten (AG). Sembra che lo abbia colpito alla nuca con un pugno e poi sia fuggito. Poco tempo dopo è stato arrestato. Secondo i vicini di casa, anche in quell'occasione aveva tentato la fuga da una finestra.

Stando a 20 Minuten, trattasi di D.N., 24enne che fino a pochi giorni fa viveva con la sua ragazza e due cani. A metà agosto, tuttavia, sono stati buttati fuori dall'appartamento. «Causavano sempre stress e spesso litigavano», racconta un vicino. Inoltre l'appartamento e i cani venivano trascurati. «Il veterinario cantonale era già passato a trovarli».

«In realtà è un bravo ragazzo» - Il contratto di locazione era a nome della madre del 24enne. La donna è delusa dal comportamento di suo figlio. «In realtà è un bravo ragazzo - ha dichiarato al Blick -. Ma semplicemente non impara la lezione. Ha dormito in macchina per una settimana. L'ho permesso, sì. In modo che possa vedere com'è quando non gli pago tutto», ha aggiunto la donna. Secondo lei, il problema è che suo figlio non ha mai dovuto affrontare le conseguenze delle sue azioni. Nell'attacco al poliziotto a Bremgarten, ad esempio, è riuscito a farla franca quasi senza conseguenze.

«Penso che sia stato un errore», ha concluso. La donna spera che questa volta imparerà la lezione. Secondo la polizia della città di Zurigo, tuttavia, è già nuovamente latitante.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
40 min
La vaccinazione walk-in funziona (e viene riproposta)
Nei Grigioni cinquecento persone hanno approfittato della somministrazione senza appuntamento
SVIZZERA
50 min
«Il virus non scomparirà, dobbiamo imparare a conviverci»
A tu per tu con Virginie Masserey dell'UFSP sulle restrizioni, la campagna di vaccinazione e la terza dose
SVIZZERA
11 ore
«Blocher junior deve dimettersi»
Esponenti del PS e dei Verdi Liberali insorgono dopo le dichiarazioni di Marco Chiesa al 1. agosto.
SVIZZERA
15 ore
Gran Bretagna e India escono dalla lista nera
L'Ufsp he deciso di rimuovere le due nazioni (e pure il Nepal) dall'elenco dei Paesi con una variante preoccupante.
ZURIGO
15 ore
Colpi di calore e crisi psicotiche: gli esperti mettono in guardia i turisti svizzeri
Nel Mediterraneo orientale il caldo è da record. Ecco cosa non fare e chi è maggiormente a rischio.
SVIZZERA / ITALIA
16 ore
Immersione fatale, muore un 52enne residente in Svizzera
La vittima è un turista originario del Canada. L'uomo ha perso la vita questa mattina nelle acque del Golfo Aranci.
BERNA
18 ore
«Se tutti ci vaccinassimo, si porrebbe fine alla pandemia in otto settimane»
Misure, varianti, vaccini e vacanze. Segui in diretta l'appunto con il consueto info point della Task Force scientifica
SVIZZERA
19 ore
In Svizzera oltre mille contagi
Sono 53 i pazienti ricoverati segnalati oggi. Il bollettino dell'UFSP
VALLESE
21 ore
Lupi nel mirino del Comune
A Hérémence le autorità comunali preparano i fucili, dopo l'uccisione di 35 pecore
SVIZZERA
22 ore
I ricoverati sono più giovani, ma anche meno in salute
È questo il risultato di uno studio dell'Università di Zurigo sulla tipologia delle persone ospedalizzate.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile