Immobili
Veicoli
Guida selvaggia sull'A1, poi la violenza
lettore 20minuten
BERNA
29.07.20 - 17:210
Aggiornamento : 18:30

Guida selvaggia sull'A1, poi la violenza

Le manovre audaci di un automobilista finiscono in lite.

Il video è virale su Facebook. La polizia riferisce solo di un'inchiesta in corso

BERNA - Autostrada A1, Luterbach: la BMW bianca imposta l'indicatore di direzione e vuole sorpassare la macchina nera che ha di fronte. Ma quest'ultima impedisce la manovra tagliandole la strada. Lo stesso si ripete pochi secondi dopo. A quel punto l'automobilista a bordo dell'auto nera spinge la BMW verso la corsia d'emergenza. I due si fermano. La persona a bordo della BMW tenta di riprendere la marcia, ma viene di nuovo spinta sulla corsia d'emergenza.

L'automobilista a bordo del veicolo nero a quel punto scende dal veicolo, si avvicina all'altro automobilista e sferra diversi colpi sia all'auto che al guidatore.

La scena descritta si è verificata di recente sull'autostrada A1, a Luterbach. Il video di quanto accaduto, opera di un altro viaggiatore, è stato caricato su Facebook. Ed è diventato virale.

«Mi sono sentito intrappolato» - La redazione di 20 Minuten è stata in grado d'individuare l'automobilista infuriato. Il bernese ha cercato di spiegare l'accaduto: «Il mio comportamento è imperdonabile. Non avrei mai dovuto uscire e farmi provocare così». La sua versione è la seguente: il guidatore a bordo della BMW l'avrebbe precedentemente infastidito, per un lungo tratto di strada, tramite la sua guida spericolata. «Avevo paura e mi sentivo in trappola», ha dichiarato il bernese.

Nel contesto della pericolosa manovra, un terzo soggetto (non coinvolto direttamente) ha presentato una denuncia alla polizia cantonale bernese. Quest'ultima riferisce soltanto di un'inchiesta in corso. In ballo ci sarebbero diverse violazioni del codice della strada. L'incidente, fanno sapere, si è verificato nella mattinata del 20 luglio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LOSANNA
22 min
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
40 min
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
3 ore
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
4 ore
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
SVIZZERA
6 ore
Commercio sostenibile: l'industria della moda sotto la lente
Public Eye ha compiuto un'analisi dei più noti rivenditori di moda in Svizzera. Zalando, Wish e Amazon nel mirino.
SVIZZERA
7 ore
Peggioramento delle disuguaglianze di genere durante la pandemia
Uno studio ha analizzato le conseguenze delle misure restrittive sull'occupazione di uomini e donne.
ARGOVIA
8 ore
Cade da una parete rocciosa, 14enne perde la vita
Il giovane stava effettuando una passeggiata assieme a un amico. Inutili i tentativi di soccorso.
SVIZZERA
10 ore
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
ZURIGO
19 ore
Feriti a bottigliate a Winterthur
Tre persone sono state arrestati per due episodi distinti avvenuti nelle prime ore di domenica
SVIZZERA
21 ore
Gas, un accordo di solidarietà tra Svizzera e Germania
Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin hanno incontrato il vicecancelliere Robert Habeck alla vigilia del WEF
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile