Deposit
BERNA
05.06.20 - 15:040

MPC indaga su un caso di corruzione in Mozambico

La vicenda risale a sei anni fa. Coinvolti anche tre ex quadri di Credit Suisse

BERNA - Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) sta indagando in merito allo scandalo in Mozambico che ha coinvolto anche tre ex quadri di Credit Suisse oltre sei anni fa. Lo scorso febbraio è stato aperto un procedimento contro ignoti per sospetto riciclaggio di denaro.

L'incarto della Procura federale si basa, tra le altre cose, anche su segnalazioni da parte dell'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) e su una domanda di assistenza giudiziaria da parte del Mozambico, indica una presa di posizione dell'MPC inviata all'agenzia finanziaria AWP, confermando una notizia pubblicata oggi sul quotidiano svizzerotedesco "Neue Zürcher Zeitung".

Prestito da due miliardi di dollari

La vicenda giudiziaria è piuttosto complessa e riguarda un oneroso prestito al Mozambico che ha fatto precipitare in una grave crisi lo Stato africano: tra il 2012 e il 2014, tre società pubbliche collegate ai servizi segreti e al Ministero della difesa del Mozambico hanno preso segretamente in prestito due miliardi dal Credit Suisse e dal gruppo bancario russo VTB.

La somma - di cui né il Parlamento del Mozambico, né il Fondo monetario internazionale (FMI) erano a conoscenza - doveva servire ad esempio per acquistare attrezzatura per la sorveglianza marittima e navi militari. Tuttavia, secondo un'indagine della giustizia statunitense, almeno 200 milioni di questo credito sarebbero finiti nelle tasche di alcune persone, fra cui ex dipendenti della banca, e in quelle di funzionari sotto forma di tangenti.

Attualmente sono ancora pendenti diversi processi negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Mozambico. Gli ex banchieri di Credit Suisse coinvolti sono ancora in attesa del loro verdetto. Secondo il numero due bancario elvetico, gli ex impiegati hanno agito all'insaputa dell'istituto.

Credit Suisse nel mirino del Mozambico

Tuttavia, nel febbraio del 2019, secondo quanto riportato da Bloomberg all'epoca, il governo del Mozambico - in seguito a questa vicenda - ha citato in giudizio Credit Suisse presso un tribunale londinese.

Sempre lo scorso anno, anche l'ONG elvetica Public Eye ha presentato una denuncia penale nei confronti della banca presso l'MPC. L'obiettivo è di chiarire se il numero due bancario elvetico abbia adempiuto ai suoi obblighi di controllo della sua filiale e abbia fatto il necessario per prevenire comportamenti illeciti.

L'apertura di un procedimento da parte della Procura federale potrebbe indicare che i sospetti reati siano stati commessi anche in Svizzera, indica oggi la NZZ.

Il fatto che il Ministero pubblico della Confederazione abbia ora avviato un procedimento potrebbe almeno indicare che i sospetti di reato sono stati commessi anche in Svizzera, scrive oggi la NZZ. Tuttavia, l'MPC nella sua presa di posizione sottolinea che l'azione giudiziaria viene condotta contro ignoti e non contro specifiche persone fisiche e/o giuridiche.

L'istituto bancario - contattato dall'AWP - non si sbilancia sul caso, limitandosi ad aggiungere che sta attualmente collaborando con le autorità.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Il cocktail anti-Covid è arrivato in Svizzera (anche in Ticino)
Sono state consegnate le 3'000 dosi ordinate dalla Confederazione
SCIAFFUSA
3 ore
Sola sull'autobus a 4 anni, la polizia la riporta a casa
La bambina ha abbandonato la propria scuola dell'infanzia senza attendere l'arrivo del papà.
GRIGIONI
6 ore
Brienz scivola sempre più giù
Il paesino si sta spostando verso il basso di 1,6 metri all'anno. Un ritmo mai registrato da inizio delle misurazioni.
BERNA
6 ore
Variante indiana: inglesi a rischio quarantena
Nel Regno Unito la revoca delle misure anti Covid è messa a repentaglio della nuova mutazione.
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera altri 2650 casi nel weekend
Sono 8 i decessi confermati in laboratorio. I dati dell'UFSP
FOTO
ZURIGO
9 ore
Sgombero forzato, prima spara e poi si toglie la vita
Uno sfratto è finito in tragedia questa mattina nel settimo distretto della Città di Zurigo.
SVIZZERA
10 ore
Morta nel Reno per colpa di una mail
Accusa di omicidio colposo per l'organizzatore dell'immersione costata la vita a una sub 29enne
FOTO
TURGOVIA
11 ore
Stalla distrutta, ma i cavalli sono in salvo
Nell'incendio di questa notte ad Andwil nessuno è rimasto ferito e anche gli animali - una dozzina - sono stati salvati.
BERNA
12 ore
Covid, parte la campagna #iomifacciovaccinare
Il concetto che vuole passare con l'iniziativa dell'UFSP è che immunizzarsi aiutera a tornare alla normalità.
BERNA
12 ore
Un burger su sei è vegetale
Il commercio al dettaglio ha quasi raddoppiato la cifra d’affari relativa a preparati a base di soia e ad altri prodotti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile