Deposit
BERNA
05.06.20 - 15:040

MPC indaga su un caso di corruzione in Mozambico

La vicenda risale a sei anni fa. Coinvolti anche tre ex quadri di Credit Suisse

BERNA - Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) sta indagando in merito allo scandalo in Mozambico che ha coinvolto anche tre ex quadri di Credit Suisse oltre sei anni fa. Lo scorso febbraio è stato aperto un procedimento contro ignoti per sospetto riciclaggio di denaro.

L'incarto della Procura federale si basa, tra le altre cose, anche su segnalazioni da parte dell'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) e su una domanda di assistenza giudiziaria da parte del Mozambico, indica una presa di posizione dell'MPC inviata all'agenzia finanziaria AWP, confermando una notizia pubblicata oggi sul quotidiano svizzerotedesco "Neue Zürcher Zeitung".

Prestito da due miliardi di dollari

La vicenda giudiziaria è piuttosto complessa e riguarda un oneroso prestito al Mozambico che ha fatto precipitare in una grave crisi lo Stato africano: tra il 2012 e il 2014, tre società pubbliche collegate ai servizi segreti e al Ministero della difesa del Mozambico hanno preso segretamente in prestito due miliardi dal Credit Suisse e dal gruppo bancario russo VTB.

La somma - di cui né il Parlamento del Mozambico, né il Fondo monetario internazionale (FMI) erano a conoscenza - doveva servire ad esempio per acquistare attrezzatura per la sorveglianza marittima e navi militari. Tuttavia, secondo un'indagine della giustizia statunitense, almeno 200 milioni di questo credito sarebbero finiti nelle tasche di alcune persone, fra cui ex dipendenti della banca, e in quelle di funzionari sotto forma di tangenti.

Attualmente sono ancora pendenti diversi processi negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Mozambico. Gli ex banchieri di Credit Suisse coinvolti sono ancora in attesa del loro verdetto. Secondo il numero due bancario elvetico, gli ex impiegati hanno agito all'insaputa dell'istituto.

Credit Suisse nel mirino del Mozambico

Tuttavia, nel febbraio del 2019, secondo quanto riportato da Bloomberg all'epoca, il governo del Mozambico - in seguito a questa vicenda - ha citato in giudizio Credit Suisse presso un tribunale londinese.

Sempre lo scorso anno, anche l'ONG elvetica Public Eye ha presentato una denuncia penale nei confronti della banca presso l'MPC. L'obiettivo è di chiarire se il numero due bancario elvetico abbia adempiuto ai suoi obblighi di controllo della sua filiale e abbia fatto il necessario per prevenire comportamenti illeciti.

L'apertura di un procedimento da parte della Procura federale potrebbe indicare che i sospetti reati siano stati commessi anche in Svizzera, indica oggi la NZZ.

Il fatto che il Ministero pubblico della Confederazione abbia ora avviato un procedimento potrebbe almeno indicare che i sospetti di reato sono stati commessi anche in Svizzera, scrive oggi la NZZ. Tuttavia, l'MPC nella sua presa di posizione sottolinea che l'azione giudiziaria viene condotta contro ignoti e non contro specifiche persone fisiche e/o giuridiche.

L'istituto bancario - contattato dall'AWP - non si sbilancia sul caso, limitandosi ad aggiungere che sta attualmente collaborando con le autorità.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE / CONFINE
1 ora
La preoccupazione affolla anche i treni dei frontalieri
Il caso segnalato riguarda i collegamenti regionali tra Domodossola e il Vallese
SVIZZERA
5 ore
Covid, nuovi giri di vite in diversi cantoni
Raduni ridotti a Soletta. Mascherine per i docenti a Berna per gli allievi delle medie in Vallese
BERNA
7 ore
Covid, Swiss Olympic: «Servono misure uniformi per lo sport»
In alcuni cantoni gli allenamenti e le gare si svolgono ancora, mentre altrove gli impianti sportivi sono già chiusi.
SVIZZERA
9 ore
Un utile da 15 miliardi per la Banca nazionale svizzera
L'istituto centrale ha approfittato della relativa quiete estiva per riprendersi dagli effetti del confinamento
BERNA
9 ore
Pandemia e anziani: «Scaricate SwissCovid»
L'invito del Consiglio Svizzero degli Anziani: «È essenziale essere registrati»
SVIZZERA
10 ore
«I numeri peggiorano di giorno in giorno»
Il Consigliere federale promette nuove misure: «Potrebbero restare a lungo, dobbiamo valutarle attentamente».
BERNA
11 ore
Bambino piccolo travolto e ucciso da un treno
Il bimbo era finito sulle rotaie a Münsingen ed è morto sul posto in seguito alle ferite riportate
SVIZZERA
11 ore
Il tira-e-molla di Berset
Mascherine all'aperto: il governo sta decidendo le misure da annunciare mercoledì. Il ministro della Sanità cede terreno
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: in Svizzera 17'440 casi, 259 ricoveri e 37 decessi nel weekend
Nelle ultime 72 ore sono stati effettuati 82'026 tamponi: il tasso di positività è del 21,3%
SVIZZERA
11 ore
La seconda ondata probabilmente non porterà con sé una crisi del lavoro
Secondo Adecco, potrebbe addirittura portare delle nuove opportunità: «Dimostra che l'home office funziona»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile