Keystone (archivio)
SVZZERA
25.05.20 - 14:440

Arma da fuoco sequestrata in casa della vittima

Sviluppi nell'indagine sull'uccisione dell'uomo che giovedì minacciava di suicidarsi

La polizia bernese aveva fatto fuoco sentendosi in pericolo

ADELBODEN (BE) - Un'arma da fuoco è stata sequestrata nella casa dell'uomo ucciso lo scorso giovedì sera durante un intervento di polizia ad Adelboden. Lo hanno comunicato oggi il Ministero pubblico cantonale per compiti speciali e la polizia cantonale bernese, precisando che la vittima è uno svizzero di 44 anni e che le indagini sull'operazione delle forze dell'ordine vengono condotte dalla polizia cantonale zurighese.

La polizia bernese è intervenuta giovedì scorso poco dopo le 16 in un condominio dove era stato segnalato il comportamento potenzialmente pericoloso di un uomo. Questi minacciava di suicidarsi. Le forze dell'ordine sono partite dal presupposto che l'individuo potesse essere armato. Dopo un tentativo di contatto infruttuoso, gli agenti hanno individuato l'uomo in uno dei locali dietro una porta chiusa e sono entrati nell'appartamento.

A quel punto "è stata constatata una situazione che presentava una minaccia imminente", aveva dichiarato la polizia bernese. L'uomo è stato colpito da un proiettile sparato da un'arma di servizio. Nonostante i soccorsi immediati, la vittima è deceduta sul posto.
 


 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA / ITALIA
3 ore
«La Svizzera si tiene stretta la manodopera straniera»
La bocciatura attira l'attenzione dell'Europa. Gli italiani ricordano i frontalieri. I britannici pensano a se stessi.
SVIZZERA
5 ore
Jet da combattimento: «Meglio quelli europei»
Secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia, per la scelta del velivolo non sarà necessario tornare alle urne
ZURIGO
6 ore
Il nuovo stadio dell'Hardturm s'ha da fare
Il 59,1% dei cittadini ha approvato il “piano di utilizzazione speciale” che permetterà la realizzazione della struttura
SVIZZERA
7 ore
I jet superano per un soffio la contraerea popolare
I cittadini svizzeri hanno accettato sul filo di lana l'acquisto dei nuovi aerei da combattimento.
SVIZZERA
7 ore
«Una convivenza tra lupo e uomo è possibile»
Dopo un pomeriggio thriller la modifica della legge sulla caccia è stata bocciata dal 51.93% dei votanti.
SVIZZERA
9 ore
Il congedo paternità di dieci giorni è realtà
Il popolo svizzero ha detto sì al 60.1%. In Ticino la misura è stata accettata dal 67,27% dei cittadini
SVIZZERA
13 ore
Maurer contro le quote rosa
Lo scrive oggi Le Matin Dimanche, che ha avuto accesso a documenti riservati.
SVIZZERA
13 ore
Dalle urne escono due sì e tre no
Chiaro sì per il congedo per i futuri papà, mentre gli aerei da combattimento sono stati promossi dal 50.1% dei votanti.
SVIZZERA
14 ore
Quattro medici "critici" sotto sorveglianza
Sono accusati di non applicare le misure volute da Berna per contenere il propagarsi della pandemia da Covid-19
SVIZZERA
15 ore
L'epidemiologo cambia rotta: «Ora la gestione Covid funziona»
Marcel Salathé ora è positivo: le cifre sono stabili, seppur elevate, e il contact tracing finalmente funziona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile