20minuten
ZURIGO
21.05.20 - 18:300

Il party illegale di "Bachelorette" degenera e arriva la polizia

Diversi candidati del noto programma hanno organizzato una festa. Ma la situazione è presto sfuggita al loro controllo

Dovevano essere i 25, si sono ritrovati in 150. E alla fine tutto è degenerato in rissa

ZURIGO - Doveva essere una piccola grigliata all'aperto. I partecipanti? Circa 25 candidati delle attuali e precedenti stagioni di "Bachelorette". Il problema è che assieme a loro si sono aggiunti diversi amici. E la festicciola intima si è trasformata così in un vero e proprio party «con oltre 100 persone», come racconta a 20 Minuten l'ex candidata Mia Madisson (23).

Cos'è accaduto dopo? I festaioli ballano vicini, nessuno si preoccupa delle norme igieniche e soprattutto di distanza sociale. Tra i presenti c'è anche il 23enne Jason, candidato per l'attuale stagione. «Non c'erano molte persone attente. Il distanziamento sociale è stato un po' trascurato ieri», ammette.

Al party, ha "partecipato" anche la polizia. «Quando sono arrivati i poliziotti siamo scappati», spiega Madisson. I festaioli si sono però incontrati poco dopo, nei pressi di un posteggio. «Ancora una volta è intervenuta la polizia e ancora una volta il gruppo si è sciolto».

Ma la serata non si è conclusa lì. Tramite una chat di gruppo si è fissato un nuovo punto di incontro. Secondo K.L., che era lì, «in mezz'ora si sono raggruppate almeno 150 persone».

«La polizia ha usato i proiettili di gomma» - La polizia è dovuta intervenire nuovamente. Ma questa volta usando metodi più persuasivi. «Sono arrivati con diversi furgoni e i cani. Ci hanno concesso cinque minuti per sgomberare l'area», afferma L.

La proposta non è stata, però, accolta di buon grado: «Molti si sono alterati. C'è stata una rissa che ha visto coinvolte almeno 50 persone. La polizia ha usato i proiettili di gomma e ha fermato alcuni ragazzi. Qualcuno ha gettato una bottiglia su un'auto degli agenti».

La polizia di Zurigo, contattata, conferma l'operazione, ma non rivela quasi nessun dettaglio: «Eravamo sul posto poco prima delle 3 del mattino con diverse pattuglie», spiega soltanto.

Il giorno dopo, L. non sa esattamente cosa pensare di quanto accaduto: «La polizia ha circondato e spinto le persone. Ma certamente avevano una ragione per farlo». La giovane si rende conto che una grande festa in questo momento è «probabilmente la migliore delle idee«. «Tuttavia - spiega -, molti adolescenti pensano che il coronavirus sia una cospirazione, credono che non sia più pericoloso dell'influenza e che le misure siano esagerate».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Un'altra sberla al turismo»
Svizzera Turismo commenta la decisione della Germania.
BERNA
2 ore
«Abbiamo ancora 4 settimane per evitare di chiudere tutto»
Alain Berset e Lukas Engelberger spiegano i prossimi passi per contrastare l'epidemia di coronavirus
SVIZZERA
4 ore
Numeri raddoppiati in una settimana
Tra il 12 e il 18 ottobre sono state annunciate 19'478 nuove infezioni. La settimana prima erano 8749.
SVIZZERA
5 ore
Un bollettino giornaliero simile a quello di ieri
Nel nostro Paese sono stati effettuati 26'537 tamponi in un giorno. Il 19,8% ha dato esito positivo.
SVIZZERA
5 ore
Qual è l'impatto del virus sul personale sanitario?
Amnesty International chieda che venga effettuata un indagine. Nel mondo 7'000 professionisti hanno pagato con la salute
SVIZZERA
6 ore
Quasi il 20% degli occupati lascia il proprio impiego
I dati raccolti tra il 2018 e il 2019 mostrano che sono soprattutto i giovani a cambiare lavoro
GERMANIA / SVIZZERA
6 ore
La Germania mette l'intera Svizzera sulla "lista nera"
Anche l'Austria, la Polonia e l'Irlanda sono diventate zone a rischio, secondo il Robert Koch Institut
SVIZZERA / STATI UNITI
7 ore
Una terapia orale per curare (e prevenire) il Covid
La cura (AT-527) è attualmente in fase 2 di sviluppo. La fase 3 dei trial inizierà nel primo trimestre 2021
SVIZZERA
8 ore
Sika: in calo le vendite e la redditività
L'utile netto ha però superato le previsioni degli analisti
SVIZZERA
8 ore
Coronavirus: prolungato l'obbligo di servizio in protezione civile
I militi dovranno prestare servizio per 14 anni, invece che 12, per avere personale sufficiente a combattere la pandemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile