Immobili
Veicoli
«Ci hanno svegliati la puzza e il fumo»
Video lettore 20 Minuten
LUCERNA
10.04.20 - 16:170

«Ci hanno svegliati la puzza e il fumo»

Identificata una delle due vittime del rogo fatale di questa notte a Horw, la polizia segue la pista dell'incidente

LUCERNA - È di due vittime l'incendio divampato nelle prime ore di questo venerdì santo nella cittadina di Horw (LU). Come riportato anche qui su tio.ch, le fiamme hanno avviluppato la mansarda di uno stabile che ospita tre appartamenti.

Rapido l'intervento sul posto dei soccorsi che hanno evacuato 4 persone ma non hanno però potuto salvare la vita a una coppia di anziani che abitavano nell'appartamento direttamente interessato. Uno dei due è spirato appena fuori dall'edificio, l'altra - invece - nel rogo.

Stando a quanto riferito dalle autorità alla Luzerner Zeitung, la persona deceduta in casa sarebbe una donna non ancora identificata «di ben oltre 80 anni». L'uomo, di cui invece si è potuto risalire all'identità, sarebbe un 90ene lucernese.

La polizia riporta che non vi sono prove che all'origine dell'incendio via sia del dolo e si segue piuttosto la pista dell'incidente. Secondo alcuni testimoni il fumo, e quindi le fiamme, avrebbero iniziato a propagarsi dal sottotetto.

«È una tragedia», racconta a 20 Minuten un abitante del quartiere, nella notte invaso dal fumo e dai lapilli e dalle sirene dei mezzi di soccorso, «a svegliarci sono stati soprattutto il fumo e la puzza» racconta e continua: «Conoscevo una delle vittime, era simpatico e malgrado l'età sembrava essere in ottima salute».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
2 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
4 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
SVIZZERA
4 ore
Tre giorni di lavoro, salario pieno: ecco come prepararsi a una crisi sanitaria
È quanto propone un consulente professionale lucernese. Ma è una soluzione «troppo costosa»
SVIZZERA
6 ore
Divieto di sperimentazione sugli animali? Si rafforza il fronte dei contrari
Resta alto il consenso per l'iniziativa contro la pubblicità per il tabacco, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia
FOCUS
GINEVRA/LUGANO
6 ore
Gli affari della "principessa" con un piede in Ticino
La figlia dell'ex dittatore kazako Nazarbayev ha dato nell'occhio, dopo le proteste nel paese d'origine
VALLESE
18 ore
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
19 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
20 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
21 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile