keystone (archivio)
GINEVRA
20.06.19 - 15:550

Aeroporto di Ginevra: indagato il vicecapo della sicurezza

Nei confronti del capo della sicurezza è già stato avviato un procedimento per corruzione attiva e passiva

GINEVRA - Prosegue l'indagine della giustizia ginevrina sulle irregolarità nell'assegnazione di alcuni appalti pubblici a una società di sicurezza locale all'aeroporto di Ginevra. Dopo il capo della sicurezza, contro cui è stato avviato un procedimento per corruzione attiva e passiva, anche il suo vice è stato interrogato come indagato.

Il Ministero pubblico ha confermato oggi a Keystone-ATS che l'uomo è stato ascoltato martedì. L'informazione è stata divulgata dal settimanale GHI e ripresa anche dalla Tribune de Genève. La Procura non ha voluto precisare di quali reati è sospettato.

Il caso era venuto alla luce grazie a un rapporto della Corte dei conti pubblicato a metà maggio. Oltre al capo della sicurezza aeroportuale, nel mirino della giustizia è finito anche il responsabile della società di sicurezza ginevrina che ha ottenuto gli appalti. Il Ministero Pubblico ha avviato in maggio un procedimento per corruzione attiva, corruzione passiva e infedeltà nella gestione pubblica.

L'indagine, condotta dal primo procuratore Yves Bertossa, è ancora in corso. Da parte sua, l'aeroporto di Ginevra non intende fornire alcuna informazione per ragioni di «protezione della personalità dei dipendenti interessati». Tutte le misure necessarie riguardanti le persone potenzialmente coinvolte in questo caso sono state prese senza indugio, affermano i responsabili dello scalo.

La Corte dei conti ha rilevato numerose carenze rilevate in relazione a una gara d'appalto nel 2018 per i servizi di sicurezza. In particolare, le valutazioni di alcuni esperti sarebbero state modificate a loro insaputa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
4 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
5 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
6 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
8 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

SVIZZERA
8 ore

Calmy-Rey: «Rinegoziare l'accordo quadro e aumentare la somma destinata all'Ue»

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo» ha dichiarato l'ex consigliera federale

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile