Lettore 20 Minuten
ZURIGO
08.06.19 - 19:330

Il vicino filma un furto con scasso in pieno giorno

Secondo la polizia le bande sono sempre più attive anche alla luce del sole

WALLISELLEN - Mercoledì scorso un ladro ha preso di mira una casa di Wallisellen, nel Canton Zurigo. Non riuscendo ad entrare dalla porta principale, ha deciso di passare dalla finestra, sollevando la tapparella. E pochi minuti dopo è uscito dall’abitazione con il bottino: solo qualche orologio. Ma un lettore di 20 Minuten ha ripreso la scena.

«Il furto è avvenuto poco dopo mezzogiorno. Avevo lasciato da poco l’abitazione» racconta la vittima. Tanti i danni materiali, ma magro il bottino: «Erano orologi di poco valore. Circa quattro anni fa, avevamo già subito un furto in pieno giorno. All'epoca avevamo lasciato in casa orologi preziosi e soldi. Da allora abbiamo imparato la lezione».

I vicini di casa, che hanno ripreso la scena, non sono intervenuti perché avevano paura, ha raccontato B.* a 20 Minuten. La moglie, dopo il furto, è rimasta traumatizzata. «Non ci sentiamo più al sicuro, forse dovremmo traslocare».

È probabile che il video non aiuti ad identificare e catturare il ladro. «È frustrante, ti senti impotente. L’assicurazione copre il danno, ma il problema è un altro».

Marc Besson, portavoce della polizia cantonale di Zurigo, conferma il furto e l’inchiesta in corso. Da un po’ di tempo è stato notato un aumento dei reati di questo tipo durante il giorno. «Di conseguenza abbiamo adattato le nostre attività di pattugliamento» conferma Besson.

Secondo il servizio svizzero di prevenzione della criminalità, i ladri si intrufolano negli appartamenti e nelle case anche durante il giorno, quando i proprietari sono al lavoro o in viaggio, ad esempio durante le vacanze estive. Al contrario, negli uffici e nei locali commerciali si registrano più furti durante la notte, quando non c’è nessuno nei paraggi.

In Svizzera, solo nel 2018, sono stati registrati 37’000 furti o tentati furti. Solo in un quinto dei casi è stato possibile risalire all’autore.

*Nome noto alla redazione 20 Minuten

Lettore 20 Minuten
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Il primo lockdown può aver salvato fino a 35'000 vite
È quanto emerge da uno studio dell'Università della Svizzera italiana, analizzato anche dalla NZZ am Sonntag
BERNA
3 ore
La “variante inglese” mette un'altra scuola in quarantena
Martedì inizierà la formazione a distanza per i 350 allievi di Wangen an der Aare
SVIZZERA
7 ore
Covid detector in aeroporto: perché non con i cani
I risultati non sarebbero ancora sufficienti per permettere l'addestramento e l'impiego su larga scala
BASILEA CAMPAGNA
10 ore
Auto fuori strada, 18enne in ospedale
Le altre due persone presenti nell'auto hanno riportato solo ferite lievi
SVIZZERA
11 ore
La seconda ondata ha "steso" un giovane su tre
Depressione e stress in aumento tra gli svizzeri dai 14 ai 24 anni. Lo dice uno studio dell'Università di Basilea
SVIZZERA
14 ore
Berset ai ferri corti con Chiesa
Il ticinese e il consigliere federale si sono incontrati per un chiarimento. Ma le posizioni restano «inconciliabili»
BERNA
16 ore
Coronavirus: più controlli alle frontiere e più test
Sono alcune delle previsioni in merito alle decisioni di mercoledì del Consiglio federale.
FOTO
SVIZZERA
16 ore
Oggi il suffragio femminile a livello federale compie 50 anni
Ed è impossibile non domandarsi: come mai così tardi? Ma ci sono cantoni che l'hanno introdotto prima e altri dopo
SVIZZERA / ITALIA
1 gior
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
1 gior
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile