Keystone, archivio
SAN GALLO
07.06.19 - 18:260

Uccise la matrigna, cure anziché carcere

Il 49enne di Ricken non è considerabile in grado di intendere e di volere

SAN GALLO - Il contadino che nel 2015 a Ricken (SG) uccise la matrigna non è considerabile in grado di intendere e di volere. Per questo motivo il 49enne non andrà in prigione ma in un'apposita struttura chiusa.

Il Tribunale cantonale di San Gallo ha assolto l'uomo dall'accusa di assassinio e ha optato per una misura terapeutica stazionaria. La corte ha in questo modo seguito le proposte della difesa, alle quali si era allineato anche il Ministero pubblico. La sentenza pubblicata oggi non è ancora definitiva.

In prima istanza il cittadino svizzero era stato condannato a 20 anni di carcere. La perizia psichiatrica era però stata contestata e, in seguito ad un secondo consulto, è emerso che l'uomo soffre di schizofrenia. Con una cura adeguata un netto miglioramento è possibile.

I fatti - Il dramma, risalente al gennaio 2015, si è svolto in una fattoria isolata a Ricken. L'imputato ha dapprima ferito al braccio con un colpo di pistola un contadino che aveva preso in gestione l'azienda dei genitori.

Poi, entrato in casa, ha percosso con una mazza la matrigna, uccidendola, e il padre 84enne, rimasto ferito gravemente. Quest'ultimo è deceduto alcuni mesi più tardi per cause tuttavia estranee all'aggressione.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 min

L'accordo quadro «non va respinto»

Il Consiglio degli Stati ha affossato (37 voti a 5) una mozione di Peter Föhn che sosteneva che l'intesa violasse la Costituzione federale

SAN GALLO
2 ore

«Non è chiaro se potrà ancora avere una vita normale»

La giovane di 17 anni finita sotto un treno sabato mattina alla stazione di San Gallo è fuori pericolo. Ma l'incidente potrebbe avere delle ripercussioni durature

SVIZZERA
2 ore

Prezzi stracciati e semplicità: ecco perché Wish ci conquista

Ci si collega per dare un'occhiata. Ma poi si ordina senza pensarci due volte. Il parere dell'esperta e le abitudini dei consumatori

BERNA
12 ore

Limitare immigrazione, l'iniziativa UDC non fa breccia

Anche se per conoscere la raccomandazione di voto del Nazionale bisognerà attendere il 25 settembre la bocciatura è certa

ZURIGO
17 ore

Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena ridotta per lui

Aveva pubblicato foto di nudo di una minorenne finlandese con la quale chattava. Condannato inizialmente a 42 mesi di carcere, ne dovrà scontare 28 in una struttura di recupero

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile