Depositphotos (stokkete)
Secondo l'uomo, due zii siriani l'avrebbero spinto a commettere il crimine per salvare l'onore della famiglia
VAUD
07.05.19 - 12:000

Delitto d'onore, confermati 18 anni di prigione

L'uomo aveva ucciso sua moglie con un coltello nel gennaio 2014. La pena per assassinio è ora definitiva

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha respinto il ricorso di un curdo siriano condannato per un delitto d'onore commesso nel 2014 a Kriens (LU). La pena di 18 anni di prigione per assassinio è quindi definitiva.

L'uomo aveva ucciso sua moglie con un coltello nel gennaio 2014. Secondo lui, due zii siriani l'avrebbero spinto a commettere il crimine per salvare l'onore della famiglia. La donna aveva infatti lasciato il marito e i due figli per un altro uomo.

In una sentenza pubblicata oggi, l'Alta corte di Losanna ha confermato quella emessa nell'agosto 2018 dal Tribunale cantonale di Lucerna. Ha inoltre rifiutato la richiesta di interpellare un esperto etnologico per comprendere il contesto familiare della vicenda.

I giudici di Mon Repos hanno valutato che il curdo fosse perfettamente in grado di adattarsi all'ambiente culturale europeo. Prima di fuggire dalla Siria aveva infatti lavorato per due società occidentali. Anche il tenore della pena inflitta è stato giudicato appropriato, poiché la colpa del condannato è considerata grave.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
8 ore

Guasto alla funivia, turisti riportati a valle in elicottero

150-200 persone sono rimaste bloccate sulla cima dello Stanserhorn a causa di un problema tecnico

ARGOVIA
14 ore

Parla il pescatore: «Ho visto il caimano nel lago»

Per la prima volta prende la parola il testimone che ha visto il rettile nel lago. La polizia: «Diverse segnalazioni, ma escludiamo un’azione di ricerca»

ZURIGO
15 ore

Sul telefono dei ragazzini c'era anche il video di una decapitazione

La polizia zurighese, intervenuta per una rissa, ha scoperto video pornografici e violenti sul cellulare di diversi scolari

SVIZZERA / ITALIA
16 ore

Abbandona l'autobus in autogrill con a bordo ragazzini svizzeri

L'autista si era fermato in un'area di sosta. Ha lasciato le chiavi a un passeggero e se n'è andato in taxi

ZURIGO
19 ore

Trovata un’intera famiglia sterminata nel proprio appartamento 

Il dramma è accaduto ad Affoltern am Albis, nel canton Zurigo. Le vittime sono una coppia e i loro due figli

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile