L'"Alleanza Svitto Multicolore" ha annunciato ieri sera l'inoltro della denuncia
SVITTO
24.04.19 - 12:320

Denuncia per il furto dello striscione dopo la vicenda KKK

Lo stesso era stato usato durante la manifestazione contro i giovani vestiti da membri del Ku Klux Klan a carnevale

SVITTO - Un'associazione denominata "Bündnis Buntes Schwyz" ha sporto denuncia penale per il furto di uno striscione prima della manifestazione contro il razzismo tenutasi lo scorso 13 aprile a Svitto. Questa era stata indetta dopo che alcuni giovani avevano partecipato al carnevale travestiti da membri del Ku Klux Klan.

La denuncia - L'"Alleanza Svitto Multicolore" ha annunciato ieri sera l'inoltro della denuncia, confermato oggi a Keystone-ATS da David Mynall, portavoce della polizia cantonale svittese. L'associazione ha indicato che uno striscione è stato rubato in occasione della manifestazione e che già la sera prima ignoti erano penetrati in una cantina e avevano rubato cartelli e un altro striscione.

Il video - L'Alleanza ha anche diffuso un video - pubblicato tra l'altro dal "Blick" online - in cui si vedono sette uomini mascherati che fanno il saluto romano, in auge durante il nazifascismo, davanti a quello che sarebbe lo striscione rubato prima della manifestazione, disteso a terra e in fiamme. Secondo l'Alleanza, i sette portano sugli abiti emblemi di organizzazioni di estrema destra. Mynall ha indicato che il video è stato consegnato anche alla polizia, che lo sta esaminando.

Identificati i giovani - Il Bündnis Buntes Schwyz aveva organizzato la manifestazione del 13 aprile a Svitto, cui avevano a suo dire partecipato alcune centinaia di persone, con l'obiettivo di far sì che la cittadina della Svizzera centrale non venisse considerata una roccaforte dell'estremismo di destra. La dimostrazione - disturbata da un gruppo di neonazisti - era stata indetta dopo quanto avvenuto durante il carnevale, nella notte tra il 4 e il 5 marzo: un gruppo di persone vi aveva partecipato in abiti del Ku Klux Klan, la nota organizzazione razzista attiva negli Stati Uniti.

La polizia le ha identificate tutte: si tratta di 12 svizzeri tra i 18 e i 30 anni, residenti nel distretto di Svitto e i cui nomi non figuravano negli elenchi di estremisti di destra in possesso delle autorità. Tutti hanno ammesso la loro partecipazione.

Il Ku Klux Klan (KKK) è un'organizzazione razzista che propugna la superiorità della razza bianca, nata nella sua forma originale negli Stati Uniti nella seconda metà dell'Ottocento. L'organizzazione segreta ha combattuto contro l'abolizione della schiavitù uccidendo numerosi afroamericani e politici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
18 min
«La seconda ondata è arrivata più veloce e più forte»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione epidemiologica in Svizzera.
BASILEA CAMPAGNA
20 min
Toh, c'è un'auto sul prato di casa!
La vettura era parcheggiata in un quartiere residenziale. Ma si è messa in movimento ed è finita in un giardino
SVIZZERA
1 ora
Troppo alcol in famiglia
Un fanciullo su venti in Svizzera cresce con un genitore alcolista. Lo dice il rapporto Obsan sulle dipendenze
SVIZZERA
2 ore
Legge sul CO2: «Controproducente e costosa»
L'UDC è scesa in campo a sostegno del referendum
SVIZZERA
2 ore
Più di 3'000 casi e altri 53 ricoveri
I tamponi effettuati nel nostro Paese nella giornata di ieri sono 14'224. Il 21,1% ha dato esito positivo.
TURGOVIA
2 ore
Bimbo fermato da uno sconosciuto che tenta di fargli bere qualcosa
L'episodio si è verificato ieri pomeriggio nella località turgoviese di Weinfelden. Il bimbo non ha riportato ferite
SVIZZERA
3 ore
Tossisci e ti dico se hai il coronavirus
Una startup dell'EPFL sta studiando la possibilità d'identificare una persona infetta attraverso un'analisi vocale.
SVIZZERA
3 ore
Cento franchi in più nella busta paga Coop
Si tratta di una misura voluta per ringraziare l'impegno dimostrato durante il periodo del coronavirus
SVIZZERA
3 ore
Gli effetti del Covid: non si usa più il corrimano delle scale
A sostenerlo è l'Ufficio prevenzione infortuni alla luce del sondaggio che svolge annualmente.
SVIZZERA
4 ore
L'allarme del TCS su un seggiolino che contiene sostanze nocive
Si tratta dello Oyster Capsule di Babystyle che supera i livelli di guardia e risulta quindi «non consigliato»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile