SVITTO
24.04.19 - 12:320

Denuncia per il furto dello striscione dopo la vicenda KKK

Lo stesso era stato usato durante la manifestazione contro i giovani vestiti da membri del Ku Klux Klan a carnevale

SVITTO - Un'associazione denominata "Bündnis Buntes Schwyz" ha sporto denuncia penale per il furto di uno striscione prima della manifestazione contro il razzismo tenutasi lo scorso 13 aprile a Svitto. Questa era stata indetta dopo che alcuni giovani avevano partecipato al carnevale travestiti da membri del Ku Klux Klan.

La denuncia - L'"Alleanza Svitto Multicolore" ha annunciato ieri sera l'inoltro della denuncia, confermato oggi a Keystone-ATS da David Mynall, portavoce della polizia cantonale svittese. L'associazione ha indicato che uno striscione è stato rubato in occasione della manifestazione e che già la sera prima ignoti erano penetrati in una cantina e avevano rubato cartelli e un altro striscione.

Il video - L'Alleanza ha anche diffuso un video - pubblicato tra l'altro dal "Blick" online - in cui si vedono sette uomini mascherati che fanno il saluto romano, in auge durante il nazifascismo, davanti a quello che sarebbe lo striscione rubato prima della manifestazione, disteso a terra e in fiamme. Secondo l'Alleanza, i sette portano sugli abiti emblemi di organizzazioni di estrema destra. Mynall ha indicato che il video è stato consegnato anche alla polizia, che lo sta esaminando.

Identificati i giovani - Il Bündnis Buntes Schwyz aveva organizzato la manifestazione del 13 aprile a Svitto, cui avevano a suo dire partecipato alcune centinaia di persone, con l'obiettivo di far sì che la cittadina della Svizzera centrale non venisse considerata una roccaforte dell'estremismo di destra. La dimostrazione - disturbata da un gruppo di neonazisti - era stata indetta dopo quanto avvenuto durante il carnevale, nella notte tra il 4 e il 5 marzo: un gruppo di persone vi aveva partecipato in abiti del Ku Klux Klan, la nota organizzazione razzista attiva negli Stati Uniti.

La polizia le ha identificate tutte: si tratta di 12 svizzeri tra i 18 e i 30 anni, residenti nel distretto di Svitto e i cui nomi non figuravano negli elenchi di estremisti di destra in possesso delle autorità. Tutti hanno ammesso la loro partecipazione.

Il Ku Klux Klan (KKK) è un'organizzazione razzista che propugna la superiorità della razza bianca, nata nella sua forma originale negli Stati Uniti nella seconda metà dell'Ottocento. L'organizzazione segreta ha combattuto contro l'abolizione della schiavitù uccidendo numerosi afroamericani e politici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
1 ora
«Volevano uccidermi perché non ho messo una canzone»
Tredici giovani ne hanno aggredito un altro per futili motivi durante la festa del digiuno ginevrino.
SVIZZERA
1 ora
La fine della pandemia? «La prossima primavera»
Gli esperti si dicono d'accordo sul fatto che la stagione invernale sarà difficile. Dipende tutto dalle vaccinazioni
SVIZZERA
7 ore
Ingresso in Svizzera solo con test (o certificato)?
Ecco cosa potrebbe decidere il Consiglio federale nella sua seduta di domani
SVIZZERA
9 ore
Aumentano i vaccinati "riluttanti"
Nei Cantoni rurali il tasso di vaccinazione è più basso. Ma sembra che l'obbligo del pass nei bar stia cambiando le cose
BERNA
9 ore
No Pass: migliaia in piazza a Berna e Bienne
Ancora manifestazioni questa sera contro le nuove misure introdotte dal Consiglio Federale
SVIZZERA
14 ore
La terza dose sotto la lente di Swissmedic
L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici sta valutando i dati clinici, «in termini di sicurezza ed efficacia»
ARGOVIA
15 ore
La 26enne ha ucciso il fratello, poi si è tolta la vita
La Polizia cantonale ha fornito nuovi dettagli sui due corpi trovati martedì mattina a Frick.
SVIZZERA
16 ore
Siamo il paese più caro d'Europa
Il nostro costo della vita è del 51% superiore a quello della Germania.
SVIZZERA
17 ore
I test potrebbero rimanere gratuiti
Il maggior partito svizzero lancia una mozione volta a mantenere il costo dei test a carico dello Stato.
SVIZZERA
17 ore
Nessun decesso nelle ultime ventiquattro ore
Altre 61 persone hanno dovuto ricorrere a un ricovero. Le cure intense accolgono ora il 30,9% di pazienti Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile