lettore tio/20minuti
Thai Airways ha dovuto cancellare molti voli
+ 3
SVIZZERA / CINA
28.02.19 - 13:330

«C'è una rivolta, e la compagnia aerea è sopraffatta»

Decine di voli tra Bangkok e l'Europa sono stati cancellati a causa del conflitto tra India e Pakistan, che ha vietato di sorvolare il suo territorio

ZURIGO - Il conflitto territoriale nel Kashmir tra India e Pakistan sta avendo ripercussioni inaspettate su molti viaggiatori svizzeri attualmente bloccati all'aeroporto di Bangkok. Il Pakistan ha chiuso il suo spazio aereo mercoledì, inchiodando a terra molti voli da e per l'Europa.

André e David, vallesani in vacanza, lo hanno scoperto in aeroporto, mercoledì sera. «Il nostro volo Thai Airways per Milano è stato cancellato. Abbiamo dovuto gestirci da soli, la compagnia era completamente sopraffatta. I viaggiatori erano in rivolta», racconta André.

I due vallesani hanno avuto la fortuna di trovare un hotel disponibile nelle vicinanze, mentre altri hanno dovuto dormire in aeroporto, con la speranza di essere sistemati su un volo il giorno successivo.

«Abbiamo sentito che la Thai Airways non sbloccherà la situazione prima del 3 o 4 marzo, e che Swiss è al completo fino al 2», aggiunge André. Anche la compagnia aerea svizzera ha subito due cancellazioni di voli, con conseguenti disagi per circa 900 passeggeri. Decisamente peggiore la situazione alla Thai Airways che vede colpiti oltre 5mila viaggiatori.

«Montagne di bagagli» - I due vallesani hanno deciso di non fare affidamento sulla compagnia per essere piazzati su un altro volo. «Abbiamo appena passato la dogana, partiamo alle 17:30 per Hong Kong, dove prenderemo un volo per Milano con un'altra compagnia», spiega il vallesano al telefono. Secondo lui, la situazione all'aeroporto è sempre tesa: «Ci sono montagne di bagagli, l'atmosfera è incandescente».

La Thai Airways, intanto, ha annunciato che la Cina ha aperto il suo spazio aereo e che i voli potrebbero riprendere evitando il Pakistan dal nord.

keystone
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
2 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
4 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
4 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
20 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
21 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
23 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
23 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
SVIZZERA
1 gior
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile