Keystone
BERNA
30.12.18 - 10:070
Aggiornamento : 12:30

«L'uomo è andato addosso alla bambina»

Una bimba di quattro anni ha perso la vita sulle nevi di Lenk. Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta per determinare le responsabilità dell'uomo che si è scontrato con lei

LENK - Venerdì sera una bambina di quattro anni residente nel Canton Berna è deceduta a causa delle gravi ferite subite il giorno prima, quando uno sciatore si è scontrato con lei nella località sciistica di Lenk (BE).

Nicolas Vauclair, direttore generale di Lenk Bergbahnen, è profondamente colpito: «In quanto padre di bambini della stessa età, il mio pensiero va in primo luogo alla famiglia della piccola». È alla sua dodicesima stagione invernale, ma non ha mai visto un incidente così grave.

«Ha capito subito che era grave» - Secondo Nicolas Vauclair, la collisione si è verificata poco prima delle 14.15, circa 200 metri sopra la stazione intermedia di Metsch. Stando al rapporto stilato, un pattugliatore si è immediatamente recato sul posto. Nel frattempo, un altro dipendente della stazione passava casualmente nella zona dell'incidente con la slitta di soccorso. «Dalla respirazione e dalle condizioni generali della bimba, ha immediatamente riconosciuto la gravità della situazione e ha chiamato l'elicottero di soccorso della Air Glacier».

Questo è arrivato alle 14.30. La madre della piccola è andata all'ospedale con lei. Gli altri membri della famiglia, che si trovavano anch'essi sulle piste, sono stati presi a carico e accompagnati nella loro casa di vacanza.

Causa dell'incidente al vaglio - Secondo alcuni testimoni oculari, sarebbe stato l'uomo ad andare addosso alla bambina, ferendola mortalmente, spiega Nicolas Vauclair. «La polizia e il Ministero pubblico dovranno ora determinare la velocità con cui stava sciando. La persona responsabile dell'incidente era in evidente stato di shock». I dipendenti della stazione sciistica bernese si sono presi cura di lui e dei testimoni fino all'arrivo della polizia.

Conseguenze giudiziarie - Resta da vedere se quanto accaduto avrà conseguenze giudiziarie, come è avvenuto per altri incidenti sciistici. Nel marzo del 2017, ad esempio, un ragazzo di 16 anni si era scontrato a Mosses (VD) con una ragazzina di sei anni, morta a causa dell'incidente. L'estate scorsa, il Tribunale dei minorenni di Berna ha condannato l'adolescente per omicidio colposo. I giudici hanno ritenuto che stesse sciando troppo velocemente.

Tra il 2000 e il 2017, 109 sciatori hanno perso la vita sulle piste svizzere, tra cui sei bambini sotto i 10 anni. Nello stesso periodo, 13 snowboarder sono rimasti uccisi in incidenti, secondo un'analisi del servizio di consulenza svizzera sulla prevenzione degli infortuni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
58 min
Sequestrate diverse armi a due estremisti 19enni
La Polizia è intervenuta questo pomeriggio presso due abitazioni a Winterthur
SVIZZERA
2 ore
Soglia dei 1'000 abbattuta, ma c'è ancora incertezza per i concerti
Mentre lo sport sorride, gli organizzatori di show e festival non sono convinti
SVIZZERA
2 ore
Chiesti 15 e 13 anni di galera per i "genitori dell'orrore"
In aula, i due ex coniugi hanno respinto tutti gli addebiti, accusandosi a vicenda
URI
2 ore
Incidente di lusso sul Passo del San Gottardo: coinvolte una Bugatti e una Porsche
All'origine dell'impatto ci sarebbe stato un tentativo di sorpasso
SVIZZERA
5 ore
Anziani al supermercato, nonostante il virus
Sono tra le persone vulnerabili, ma temono meno la pandemia. È quanto emerge da uno studio del Politecnico di Zurigo
SVIZZERA
5 ore
Sport ed eventi, da ottobre anche più di 1'000 persone
Gli organizzatori dovranno però ricevere l'ok dai cantoni e disporre di severe misure di protezione.
SVIZZERA
5 ore
Anche i contanti fra le vittime del Covid
Dopo il lockdown, il 41% della popolazione ne fa un uso minore. Guadagna terreno l'e-banking
SVIZZERA / BIELORUSSIA
5 ore
Svizzero arrestato a Minsk, il DFAE segue il caso «con grande urgenza»
Il cittadino elvetico è finito in manette in seguito alle proteste esplose nella capitale a causa dei brogli elettorali.
SVIZZERA
6 ore
Prepariamoci a un deficit di 3,1 miliardi a causa del Covid-19
Le uscite straordinarie per la pandemia autorizzate dal Consiglio federale e dal Parlamento ammontano a 30,8 miliardi
SVIZZERA
7 ore
Nel 2019 sette morti per avvelenamento
Tox Info Suisse ha fornito 39'217 consulenze. Il 70% dei casi è dovuto a medicinali, prodotti per la casa e piante
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile