Keystone
SAN GALLO
15.11.18 - 14:490

Trattenuta da un poliziotto mentre si reca d'urgenza in ospedale

La donna, che stava portando la bimba al pronto soccorso, ha bruciato una precedenza ad un'auto civetta

SAN GALLO - «Sospettavamo un’emorragia cerebrale». È con queste parole che la mamma di una bambina di 5 anni ha spiegato a 20 Minuten il motivo di tanta fretta. Ma la piccola non è riuscita a raggiungere subito l’ospedale.

I fatti - La vicenda risale al maggio scorso, quando la piccola aveva sbattuto la testa. Data la presenza anche di vomito, l’ospedale di San Gallo aveva consigliato alla madre di portarla subito per un controllo.

Agitata, ha caricato la figlia in macchina ma, ad un incrocio, non ha dato la precedenza ad un altro veicolo. «Ho sbagliato, lo ammetto. Se tutti e due non avessimo frenato, ci saremmo scontrati» riconosce la mamma. Avendo evitato l’incidente, la donna ha continuato la corsa in ospedale, finché non ha notato che la macchina che aveva quasi centrato la stava inseguendo con tanto di lampeggianti. In effetti la madre aveva incrociato un’auto civetta.

Fermata per 20 minuti - Ciò che è successo dopo è incomprensibile per la donna. «Per una ventina di minuti sono stata interrogata dalla polizia. Ho tentato più volte di dire loro che ero di fretta a causa della mia bambina. Ma non ne hanno voluto sapere».

In effetti la piccola aveva subìto una commozione cerebrale, e una volta giunta in ospedale ha potuto essere curata.

Tuttavia la madre ha ricevuto una multa di 700 franchi, oltre alle spese di 290 franchi e il ritiro della patente per un mese.

«Il giovane poliziotto non ha fatto ciò che avrebbe dovuto fare, cioè aiutarla, invece di accanirsi contro di lei per farle la morale» ha dichiarato il padre.

Per Florian Schneider, portavoce della polizia di San Gallo, il lavoro del poliziotto è quello di punire i reati, anche se minori», ma a sua volta ammette che, in questo caso, il poliziotto avrebbe potuto essere meno rigido.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
22 min
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
8 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
13 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
14 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
14 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
16 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
17 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
17 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
18 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
19 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile