Keystone
LUCERNA
22.06.18 - 12:020

Uccise un nigeriano per fatti di droga, condannato a 15 anni

Il Tribunale penale di Lucerna ha propenso per l'accusa di assassino, ma è rimasto al di sotto dei 18 anni richiesti. All'imputato 39enne è stata riconosciuta una lieve scemata imputabilità

LUCERNA - È stato condannato a 15 anni e un mese di detenzione il 39enne serbo che uccise un 23enne richiedente asilo nigeriano nel novembre 2011 a Emmenbrücke (LU). Un omicidio alquanto laborioso legato all'ambiente della droga. La pena è stata ridotta a causa della lunga durata del procedimento.

Nella pena inflitta sono compresi anche i sei anni di detenzione preventiva ed espiazione anticipata. L'imputato dovrà inoltre assumersi le spese processuali. La tassa di giustizia del tribunale ammonta a 8000 franchi.

Come il Ministero pubblico, il Tribunale penale di Lucerna ha ritenuto il crimine un assassinio, ma è rimasto al di sotto dei 18 anni di carcere richiesti. All'imputato è stata riconosciuta una lieve scemata imputabilità. La difesa aveva chiesto nove anni e quattro mesi per omicidio con dolo eventuale.

Considerando anche contravvenzioni alle leggi sugli stupefacenti, sulle armi e sugli stranieri, la Corte è arrivata ad una condanna di 16 anni e 3 mesi. A questi, ha detratto due mesi per la confessione e il pentimento. Un anno è inoltre stato scontato a causa della contravvenzione all'imperativo di celerità da parte dell'accusa.

La durata del procedimento è stata decisamente troppa, ha affermato il giudice. Durante il processo, il procuratore si era giustificato con il carico di lavoro. Le indagini sono state rallentate dal comportamento dell'imputato, che dapprima ha taciuto sui complici, ha riferito il Ministero pubblico a Keystone-ATS.

La vittima, uno spacciatore di cocaina, viveva nell'appartamento della compagna dell'imputato, una prostituta cocainomane svizzera allora 27enne. Quest'ultima aveva deciso di voler allontanare lo spacciatore, poiché voleva uscire dal mondo della droga.

La notte dell'assassinio, l'imputato, due amici e la 27enne cercarono di scacciare il nigeriano. Il serbo svegliò la vittima, gli mise la canna di una rivoltella in bocca e gli sparò. Poiché lo spacciatore non morì, ma si alzò, l'accusato gli sparò altri sette colpi e lo soffocò premendogli un cuscino sul viso.

«Lei ha fermamente e deliberatamente tolto la vita alla vittima indifesa e completamente sopraffatta», ha affermato il giudice rivolgendosi al serbo, aggiungendo che il nigeriano non ha avuto alcuna possibilità di lasciare l'abitazione e che l'atto è stato particolarmente spietato.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore

Onda verde doveva essere, tsunami è stato

La voglia di ecologia degli svizzeri è arrivata a cambiare gli equilibri del Consiglio nazionale. Verdi e Verdi liberali guadagnano in un sol colpo 26 seggi. E ora sognano il Consiglio federale...

SVIZZERA
6 ore

Addio alla maggioranza UDC-PLR, il PPD sarà l'ago della bilancia

Il quadro si fa sempre più chiaro: in 21 cantoni vi sono i risultati definitivi, solo in 5 lo spoglio è ancora in corso

SVIZZERA
8 ore

I Verdi riscrivono la storia delle elezioni federali

Stando alle ultime proiezioni guadagnerebbero in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito

SVIZZERA
13 ore

Primi risultati: la destra rallenta

Dalle urne inizia a uscire un trend parziale. Calo della partecipazione e Udc in frenata, ma non nei Grigioni

SVIZZERA
14 ore

Il pesticida killer ha ucciso migliaia di api

L'insetticida fipronil era miscelato in modo irriconoscibile nel Pirimicarb. Non è chiaro quanto del prodotto contaminato sia già finito su colture di frutta e verdura

SVIZZERA
15 ore

Keller-Sutter la più influente, Cassis all'ultimo posto

Il software di analisi aziendale esamina la credibilità di una persona, le sue capacità gestionali e di networking

SOLETTA
15 ore

Esperimenti nel seminterrato, due adolescenti ustionati

I ragazzi di 14 e 15 anni sono stati ricoverati in una clinica specializzata

SVIZZERA
15 ore

Voli Swiss a terra, ma poche chance di risarcimento per i passeggeri

Le compagnie aeree sono esonerate dai pagamenti se la cancellazione dei voli è dovuta a «circostanze eccezionali» come i danni del produttore

SVIZZERA
16 ore

Elezioni federali, tutti guardano alla svolta ecologista

I socialisti si dicono favorevoli a un seggio ecologista nel Consiglio federale. L'obiettivo sarebbe un attacco al mandato di Ignazio Cassis

SVIZZERA
1 gior

In migliaia a protestare contro l'attacco turco in Siria

A Ginevra, Berna e Lucerna si è chiesto a gran voce la fine immediata della guerra e dell'oppressione del popolo curdo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile