SVIZZERA
02.02.16 - 12:000

Madre divorziata, niente alimenti arretrati se la figlia è maggiorenne

LOSANNA - Una madre divorziata non può chiedere all'ex marito gli alimenti arretrati destinati alla figlia se questa è diventata maggiorenne. Lo ha stabilito il Tribunale federale in una sentenza pubblicata oggi, nella quale si precisa che solo la ragazza potrebbe reclamarli.

Secondo la legge, sono i figli ad essere creditori dei contributi destinati al loro mantenimento. Fintanto che sono minorenni, gli alimenti vengono versati al genitore che ha la custodia dei bambini o al loro rappresentante legale. Dalla maggiore età, il genitore non può più reclamare eventuali contributi non pagati, anche se questi dovevano essere versati quando i figli erano minorenni.

Nel caso in questione, una madre chiedeva all'ex marito oltre 20mila franchi. La giustizia zurighese aveva però respinto la sua richiesta, precisando che solo la figlia aveva la facoltà di agire in questo senso. Ora il TF conferma questo giudizio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
1 ora
Un positivo in discoteca, 340 persone in quarantena
Aumenta il bilancio di quelli che dovranno restare chiusi in casa per dieci giorni.
SVIZZERA
4 ore
Strade svizzere sempre più cariche
Lo scorso anno sono aumentate le colonne registrate sulle strade nazionali svizzere.
SVIZZERA
4 ore
Non si ferma la progressione dei contagi
Il numero dei casi registrati in Svizzera tocca quota 31'967. I decessi sono 1'686.
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
Le corse su richiesta tramite app potrebbero diventare realtà
Da settimana prossima AutoPostale utilizzerà un taxi londinese riconvertito per servire la Valle Verzasca
SVIZZERA
5 ore
"No" alla deduzione fiscale per chi sceglie vacanze svizzere
Il Consiglio federale propone di respingere le mozioni presentate da Marco Chiesa e da Franz Ruppen.
SVITTO
6 ore
Quel che resta di un'auto
Uscito di strada nella notte, il conducente ha lasciato il veicolo sui binari senza chiamare i soccorsi.
SVIZZERA
8 ore
I medici cantonali: «Mascherina obbligatoria anche negli spazi pubblici»
Indossarle solo sui trasporti collettivi, da un punto di vista epidemiologico, non basta.
VIDEO
VAUD
8 ore
Spunta un "metal detector" che spruzza disinfettante
Importato dal Portogallo, "PortCov" è appena apparso nella Svizzera romanda.
BASILEA CITTÀ
8 ore
Novartis paga 642 milioni dollari per chiudere le vertenze negli Usa
Le accuse nei confronti del gigante farmaceutico erano di corruzione
FOTO
SERBIA / SVIZZERA
18 ore
«Le condizioni negli ospedali sono drammatiche»
Il coronavirus si sta diffondendo rapidamente nella città serba di Novi Pazar.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile