Keystone
SAN GALLO
14.10.21 - 22:310

Test a pagamento, ma in discoteca ti offrono un cocktail

L’iniziativa, che durerà per tutto il mese di ottobre, è del club Kugl di San Gallo.

Per averne diritto occorre presentare alla cassa una ricevuta del test effettuato.

SAN GALLO - Test a pagamento. Da questo lunedì è una realtà a cui tutte le persone che non sono né vaccinate né guarite dal virus devono far fronte. E mentre alcune farmacie propongono abbonamenti e la tendenza dei prezzi sembra essere destinata al ribasso, c’è anche chi, nel mondo della movida, offre un premio a chi si sottopone ai test: la discoteca Kugl di San Gallo.

La ricevuta del test per quindici franchi - Nello specifico, a partire da questo fine settimana e per tutto il mese di ottobre, il club ha deciso di regalare a tutti i festaioli che dovranno effettuare un tampone per avere accesso alla discoteca un buono per un drink del valore di 15 franchi. Per beneficiare di questo extra, agli avventori è richiesto di presentare alla cassa della discoteca una ricevuta del test.

«Nessun favoritismo» - Il responsabile del locale, Daniel Weder, precisa però che l’iniziativa non vuole favorire le persone non vaccinate rispetto a quelle che lo sono, ma che è stata intesa come un incoraggiamento. «Vorremmo fornire supporto finanziario a chi si testa, dato che il tasso di vaccinazione è ancora troppo basso», specifica. Dietro all’introduzione del buono ci sono però anche altre ragioni: «Per noi è importante, da un lato, sapere quanti dei nostri ospiti sono vaccinati, e, dall’altro, quanti sono disposti a venire da noi pur dovendo pagare i test. Questo ci permette di fare un’analisi economica». 

Si teme un calo della clientela - Anche altri operatori di club si trovano di fronte a un grosso punto interrogativo ora che i test sono diventati a pagamento. «Ci aspettiamo già un calo dei visitatori», afferma Martin Mettler, co-fondatore dell'agenzia di eventi Ostklang. E se le cose dovessero diventare difficili, Mettler non disdegna l’idea di introdurre degli sconti per incentivare la clientela: «Penso che l’idea dei buoni per bevande sia buona».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Omicron: primo caso sospetto in Svizzera
L'Ufsp sta svolgendo accertamenti su una persona rientrata dal Sudafrica una settimana fa
SVIZZERA
9 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
9 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
12 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
15 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
15 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
SVIZZERA
15 ore
Fine dei giochi, la Legge Covid trionfa con un netto sì
Il 62% degli svizzeri ha approvato il testo. Alto tasso di consensi anche in Ticino.
FOTO
SVIZZERA
15 ore
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
16 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
18 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile