Foto Davide Giordano
SVIZZERA
17.09.21 - 17:280

Test alle frontiere: i Cantoni temono difficoltà di monitoraggio

È comunque accolta favorevolmente l'introduzione della restrizione alla frontiera

BERNA - I cantoni accolgono favorevolmente l'introduzione di un test negativo obbligatorio per l'ingresso in Svizzera decisa oggi dal Consiglio federale. Tuttavia taluni temono che l'obbligatorietà del secondo test sarà difficile da controllare e da far rispettare.

Da quattro a sette giorni dopo il primo test, occorrerà farne un altro. I cantoni avevano chiesto una soluzione centralizzata per la dichiarazione di questo secondo test, ha indicato oggi in una nota la Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS).

Ma la Confederazione ha rinunciato a farlo. Quindi spetterà ai cantoni verificare, tramite un campionamento casuale, se le persone non vaccinate e non guarite si fanno effettivamente testare una seconda volta dopo il loro ingresso nel Paese.

La CDS sostiene le nuove regole d'entrata nella Confederazione sulla scorta delle "esperienze acquisite dopo le vacanze estive, quando una parte considerevole delle nuove infezioni ha potuto essere attribuita ai viaggiatori che rientravano in Svizzera". La variante consistente in uno screening ripetuto è stata nettamente preferita alla variante che prevedeva una quarantena.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
5 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
6 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
8 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
10 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
11 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
13 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
13 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
13 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
22 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile