tipress
SVIZZERA
15.09.21 - 15:440

Ancora sette pazienti in attesa di rimpatrio

Verranno trasferiti in cure intense in Svizzera. Ma non si sa quando

BERNA - Sette pazienti si trovano attualmente all'estero in attesa di essere riportati in un'unità di terapia intensiva in Svizzera. Due di loro sono classificati come urgenti dal Servizio sanitario coordinato (SSC) dell'esercito.

Un altro paziente non è considerato urgente e per altri quattro occorre attendere di raggiungere le capacità di trasporto, scrive oggi in una nota l'SSC. Due di questi pazienti provengono da Stati balcanici e gli altri cinque da Paesi turistici del Mediterraneo.

Tra il 9 e il 14 settembre sono invece stati rimpatriati in Svizzera nove pazienti, su un totale 23 persone bisognose di terapie intensive segnalate all'SSC. Sedici di loro hanno ricevuto un trattamento prioritario, mentre in sette casi non è più stato auspicato alcun trasporto "per vari motivi". Il Servizio sanitario coordinato precisa inoltre che il 52% dei casi trattati riguarda pazienti Covid e il 48% altre patologie.

Dal 9 settembre, le richieste di trasferimento di pazienti che si ammalano all'estero non vengono più fatte agli ospedali, ma dal centro di coordinamento nazionale. Quest'ultimo valuta le richieste secondo «criteri medici unitari» e le trasmette ai responsabili cantonali e regionali.

Se non è disponibile alcun posto di trattamento intensivo presso il domicilio del paziente, il centro di coordinamento si assume l'attribuzione di posti su scala nazionale. Nonostante l'alta sollecitazione dei reparti di cure intense, finora è stato possibile garantire i rimpatri.

Vista la situazione epidemiologica dinamica, non è tuttavia possibile fornire indicazioni vincolanti sull'immediato futuro. L'obiettivo - precisa ancora l'SSC - è di fare in modo che non si debbano più definire le priorità per la totalità dei rimpatri, non appena la situazione nei reparti di cure intense si sarà calmata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
1 ora
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
5 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
6 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
7 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
10 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
11 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
14 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
23 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
1 gior
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile