L'Iniziativa 99%, tra pro e contro
Archivio Tipress
SVIZZERA
26.08.21 - 14:150

L'Iniziativa 99%, tra pro e contro

Passerà dalle urne il prossimo 26 settembre. Ecco di cosa si tratta

BERNA - Manca un mese al prossimo appuntamento alle urne. Un appuntamento in cui i cittadini saranno chiamati a esprimersi su due oggetti federali. Il primo è l'iniziativa popolare “Sgravare i salari, tassare equamente il capitale”, meglio conosciuta come Iniziativa 99%. È promossa dalla Gioventù socialista, che nel 2019 aveva raccolto oltre 109'000 firme a sostegno.

Ma di cosa si tratta? Gli autori della proposta chiedono di tassare di più i ricchi che godono d'importanti redditi da capitale, in modo da alleviare le imposte per le persone «che devono lavorare ogni giorno per il proprio salario».

Il funzionamento - Come? È prevista una tassazione più elevata (con un conteggio pari a una volta e mezza) del reddito da capitale a partire da un determinato importo, che sarà stabilito dal Parlamento. In sostanza, «per ogni franco superiore a questo importo, si dovrebbero pagare le imposte come se si trattasse di 1,50 franchi».

Le maggiori entrate verrebbero poi utilizzare - secondo l'intenzione dell'iniziativa - per ridurre l'imposizione delle persone con redditi da lavoro bassi o medi oppure in favore del benessere sociale.

La posizione dei promotori - Secondo i promotori dell'iniziativa, «i ricchi diventano sempre più ricchi mentre il restante 99 percento della popolazione soffre per il continuo aumento degli affitti e dei premi della cassa malati». La proposta permetterebbe quindi una migliore ridistribuzione dei soldi.

Governo e Parlamento dicono “no” - Il Consiglio federale e il Parlamento, che raccomandano di respingere l'iniziativa, affermano che in Svizzera la ridistribuzione avviene già mediante le imposta e le prestazioni sociali, e sarebbe sufficiente. Anzi: la proposta rappresenterebbe un rischio per l'economia elvetica, in quanto metterebbe in pericolo l'attrattiva della piazza finanziaria e indebolirebbe l'incentivo al risparmio.

Oggi a partire dalle 14.30, il ministro delle finanze Ueli Maurer risponderà a dubbi e domande dei lettori in una live chat su 20min.ch. Seguirà un riassunto delle sue considerazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
25 min
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
1 ora
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
3 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
3 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
18 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
18 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
21 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
22 ore
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
22 ore
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
SVIZZERA/GERMANIA
23 ore
La Svizzera è nella black-list tedesca
La decisione di Berlino: quarantena di dieci giorni per i non vaccinati in arrivo dalla Confederazione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile