TAMEDIA AG
ZURIGO
28.07.21 - 22:030

La pandemia attira più milionari

In Svizzera la densità di milionari è più alta che altrove e l'M-Club cresce sempre di più.

I miliardari e i milionari tedeschi sono già qui, ma ne stanno arrivando sempre di più. Complice il Covid.

ZURIGO - Da decenni i super ricchi si trasferiscono in Svizzera da tutto il mondo: banche, discrezione, sicurezza e scorci mozzafiato sono alcune delle ragioni. La pandemia sta stimolando queste trasferte in terra rossocrociata: «Il Covid ha innescato un boom nella domanda di immobili di lusso», conferma UBS. I prezzi più alti per metro quadrato si raggiungono nel comune di Cologny, vicino a Ginevra. Un solo metro quadrato, qui, costa quasi quanto un piccolo monolocale in alcuni comuni oltre confine: circa 36 mila franchi.

Cosa sta accadendo? La pandemia, secondo gli analisti di UBS, ha intensificato il desiderio di un rifugio sicuro: «Il rischio di tasse più elevate dovute ai maggiori guadagni è gestibile - a differenza di alcuni luoghi all'estero - grazie a una posizione fiscale stabile». In Svizzera, il rapporto debito/PIL rappresenta il 40% del prodotto interno lordo. Per fare un confronto: in Germania è circa il 70%, in altri paesi, come la Francia, è superiore al 100 percento. In Italia è del 134,8%.

Molti tedeschi facoltosi godono già dei vantaggi elvetici: ad esempio, l'imprenditore Klaus-Michael Kühne di Amburgo del gruppo logistico Kuehne + Nagel. La rivista “Bilanz” lo colloca al primo posto nella lista dei tedeschi più ricchi. La sua fortuna è stimata in più di dieci miliardi di franchi. Ci sono anche gli eredi della famiglia Jacobs, cresciuta nel commercio del caffè in Germania e che gestisce una holding a Zurigo. Con una fortuna stimata di quasi dodici miliardi di franchi svizzeri, sono al secondo posto.

Uno su sei appartiene al club dei milionari - La famiglia Liebherr del produttore di macchine edili appartiene a questa lista, così come la famiglia industriale von Finck, l'imprenditore lattiero-caseario Theo Müller e i discendenti di Franz Ströher, il fondatore dell'azienda di prodotti per la cura dei capelli Wella.

Credit Suisse stima che nel 2020 quasi un abitante su sei (14,9%) appartenesse al club dei milionari. A parte gli stati più piccoli come Monaco, nessun altro paese al mondo ha una tale densità di milionari. Anche i miliardari non sono un piccolo gruppo: 135 almeno, secondo la rivista “Bilanz”. I calcoli vengono effettuati in dollari: un franco è attualmente di circa 1,09 dollari o 0,92 euro.

25% in più - Ora, nuovi milionari stanno bussando alle porte del nostro Paese. L'avvocato Enzo Caputo, che aiuta i clienti stranieri a trasferirsi in Svizzera, parla di un aumento della domanda del 25%. Altri avvocati parlano addirittura di un 40% in più di richieste.

«Faccio una specie di mercanteggiamento con il cantone, negozio contratti per una tassazione forfettaria», ha detto Caputo all'agenzia di stampa tedesca. I nuovi arrivati non devono dichiarare la loro ricchezza. Il "pacchetto" con permesso di soggiorno e tassazione forfettaria era disponibile nel Canton Giura, secondo l'emittente RTS, per un uomo celibe alla cifra di circa 145.000 franchi l'anno. Anche senza tali accordi: a seconda del cantone, l'imposta sul reddito è di circa il 22%, a volte la metà rispetto ad altre nazioni.

Secondo le analisi del Boston Consulting Group, non c'è altro Paese al mondo dove ci sia tanta ricchezza da stranieri che non vivono lì: 2,4 trilioni di dollari.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 1 mese fa su tio
La Svizzera è un unicum nel mondo, direi che potremmo andare avanti così.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
32 min
Monta la protesta dei guariti senza Certificato
Secondo alcuni studi, la risposta anticorpale è più duratura tra chi ha avuto il virus rispetto a chi è vaccinato.
SVIZZERA
1 ora
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
1 ora
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
2 ore
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
3 ore
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
3 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
ZURIGO
4 ore
Un bar nel mirino dei no-vax
Il Café Elena di Zurigo sta attirando critiche per aver cacciato dal suo locale il coronascettico Nicolas Rimoldi.
SVIZZERA
6 ore
«La pandemia sarà conclusa tra un anno»
Secondo Stéphane Bancel entro la metà del 2022 ci saranno «abbastanza dosi per vaccinare tutto il pianeta».
SVIZZERA
6 ore
Per nuovi allentamenti, «si smetta di trascurare i guariti»
Secondo Felix Schneuwly, esperto di salute di Comparis, «chi è stato infettato è una parte importante della soluzione».
SCIAFFUSA / AFGHANISTAN
8 ore
Fugge da Kabul grazie all'università svizzera
Halima è studentessa presso il SIT, nel canton Sciaffusa, ma fino a pochi giorni fa viveva ancora in Afghanistan
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile