Archivio Depositphotos
SVIZZERA
27.07.21 - 12:070

Attenzione ai fuochi di artificio!

I consigli degli esperti in vista dei festeggiamenti del Primo Agosto

BERNA - Ogni anno in Svizzera un'ottantina di persone attive professionalmente si feriscono con i fuochi d'artificio del Primo Agosto. La maggior parte riporta ustioni e danni all'udito, secondo le statistiche del fondo di assicurazione contro gli infortuni. È importante quindi seguire alcune regole di sicurezza per evitare spiacevoli sorprese.

In un comunicato congiunto il Centro di informazione per la prevenzione degli incendi, l'Ufficio prevenzione infortuni (UPI) e la Suva ricordano che per lanciare i razzi sono necessari canne e tubi di lancio ben ancorati. Le bottiglie invece sono sconsigliate poiché potrebbero cadere durante il lancio. Le batterie pirotecniche devono poggiare su un fondo stabile ed essere fissate secondo le istruzioni per l'uso. Circa un terzo delle lesioni con i fuochi di artificio riguarda polsi, mani e dita. È importante quindi che non vengano accesi tenendoli direttamente in mano.

La CIPI, l'UPI e la Suva consigliano inoltre di farsi spiegare come utilizzare i fuochi di artificio al momento dell'acquisto e di seguire le istruzioni. I fuochi di artificio vanno conservati in un luogo fresco e asciutto e tenuti fuori dalla portata di bambini.

Gli articoli pirotecnici non devono mai essere accesi in mezzo a un gruppo di persone ed è necessario rispettare le distanze di sicurezza.

Se i fuochi di artificio non si accendono, bisogna attendere almeno 15 minuti prima di avvicinarsi, non fare un secondo tentativo e riportare gli inesplosi al punto vendita. "Modificare gli articoli pirotecnici e crearne di propri è molto pericoloso ed è una pratica che va assolutamente evitata", ricorda ancora il comunicato.

Per evitare danni si consiglia di chiudere finestre, lucernari e porte, togliere i materiali infiammabili dai balconi e riavvolgere le tende da sole. Inoltre è bene tenere sempre a disposizione dell'acqua per spegnere un fuoco o raffreddare le ustioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
39 min
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
1 ora
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
2 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
ZURIGO
2 ore
Un bar nel mirino dei no-vax
Il Café Elena di Zurigo sta attirando critiche per aver cacciato dal suo locale il coronascettico Nicolas Rimoldi.
SVIZZERA
4 ore
«La pandemia sarà conclusa tra un anno»
Secondo Stéphane Bancel entro la metà del 2022 ci saranno «abbastanza dosi per vaccinare tutto il pianeta».
SVIZZERA
5 ore
Per nuovi allentamenti, «si smetta di trascurare i guariti»
Secondo Felix Schneuwly, esperto di salute di Comparis, «chi è stato infettato è una parte importante della soluzione».
SCIAFFUSA / AFGHANISTAN
7 ore
Fugge da Kabul grazie all'università svizzera
Halima è studentessa presso il SIT, nel canton Sciaffusa, ma fino a pochi giorni fa viveva ancora in Afghanistan
SVIZZERA
7 ore
Nuove rotte per vecchi spalloni
Dalle ceste portate sulla schiena alle valigette zeppe di denaro sporco, storia di contrabbandi di ieri e di oggi
SVIZZERA
13 ore
La chiusura delle palestre «ha danneggiato la salute dei clienti»
Non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, secondo la federazione svizzera del settore
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile