20min/Marco Zangger
SVIZZERA
26.06.21 - 19:120
Aggiornamento : 27.06.21 - 00:27

Rientro in Svizzera in aereo: ora basta il test rapido

Non è invece necessario per le persone vaccinate o guarite dal Covid. Ecco gli allentamenti per chi viaggia

BERNA - Oggi in Svizzera sono scattati nuovi allentamenti. Ma anche il ritorno dalle vacanze è stato semplificato. In particolare per chi rientra (o arriva) nel nostro paese in aereo: fino a ieri alla frontiera elvetica era infatti necessario essere in possesso di un test PCR negativo. E questo nonostante all'imbarco sul volo fosse sufficiente anche soltanto un test rapido. Ora il PCR non è più necessario.

La situazione precedente causava non pochi grattacapi: non mancavano infatti i viaggiatori che - in buona fede - salivano con un test rapido sul volo verso la Svizzera, ma poi alla frontiera incappavano in un controllo a campione. E sprovvisti di test PCR, venivano multati. «Sono state sanzionate soltanto poche persone» ci dicono comunque dalla cancelleria cantonale di Zurigo, facendo riferimento ai controlli all'aeroporto di Kloten. Controlli a campione che hanno dimostrato «che le compagnie aeree hanno svolto il loro compito di verifica».

Le attuali disposizioni per l'entrata in Svizzera - Fatto sta che da oggi 26 giugno entrare in Svizzera, come detto, è diventato più semplice. Lo chiedeva anche il settore turistico. Infatti le persone completamente vaccinate o guarite dal Covid negli ultimi sei mesi che arrivano con l'aereo, non devono presentare nessun test, tantomeno mettersi in quarantena. Gli altri (ma solo gli over 16) devono essere in possesso di un risultato negativo: un test rapido è ora sufficiente.

Per quanto riguarda i rientri dai paesi con una variante preoccupante del virus (per esempio l'India o il Regno Unito), le persone completamente vaccinate o guarite non sottostanno all'obbligo di test e di quarantena, fintanto che è sicuro che il vaccino offra una buona protezione. Per gli altri è invece necessario presentare un test negativo e mettersi in quarantena dopo l'arrivo in Svizzera.


UFSP

Possono tra l'altro nuovamente entrare nel nostro paese i cittadini di paesi terzi quali gli Stati Uniti, l'Albania o la Serbia.

Il modulo obbligatorio per gli arrivi in aereo - Per tutti coloro che arrivano in Svizzera in aereo è comunque richiesta la compilazione del modulo di contatto. A compilazione avvenuta, si riceve per e-mail un codice QR di conferma che va presentato ai controlli.

Tutte le disposizioni attuali per il rientro in Svizzera sul sito dell'UFSP

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
11 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
12 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
12 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
14 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
ZURIGO / LUCERNA
14 ore
«Mi ha urlato che come gay dovrei essere gassato»
A pochi giorni dal voto sul “Matrimonio per tutti”, gli attacchi contro la comunità LGBTIQ si sono quintuplicati.
ZURIGO
15 ore
Anti-abortisti in strada tra favorevoli e contrari
La manifestazione è stata approvata dopo che il Municipio si era sostanzialmente opposto per evitare scontri.
VAUD
16 ore
Muore alla guida di una bitumatrice
L'uomo, un operaio francese 46enne, è precipitato in una scarpata per una ventina di metri.
FOTO
SOLETTA
17 ore
Con l'autoarticolato nella colonna delle auto, sei i feriti
È accaduto ieri pomeriggio sull'autostrada A5, vicino Luterbach.
BERNA
19 ore
"Freiheitstrychler" prendono le distanze dalle violenze
«I provocatori sono individui isolati che non appartengono al movimento» hanno dichiarato in una nota
TURGOVIA
20 ore
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile