Le donne sono pronte a scioperare
Archivio Keystone
SVIZZERA
14.06.21 - 08:340
Aggiornamento : 09:47

Le donne sono pronte a scioperare

Sono previste azioni di protesta nelle principali città di tutta la Svizzera

BERNA - A trent'anni dallo storico sciopero delle donne, oggi si terranno in molte città svizzere numerose azioni per rivendicare aumenti salariali, combattere la riforma dell'AVS e chiedere una migliore protezione contro le violenze sessiste e sessuali.

I principali raduni sono previsti alle 18 nelle grandi città elvetiche. Altro momento saliente della giornata è in programma alle 15.19: è a quell'ora infatti che, in base alle statistiche sul divario salariale, le donne cessano di essere rimunerate rispetto agli uomini. Diverse azioni si svolgeranno in quell'ora precisa: a Losanna, per esempio, le lavoratrici prenderanno la parola sulla nuova piazza denominata "du 14-juin".

«Tale ora simbolica è passata dalle 15.24 lo scorso anno alle 15.19. La disparità salariale è quindi aumentata, in particolare a causa della crisi del coronavirus che ha avuto un impatto maggiore sul lavoro delle donne», ha spiegato alla Keystone-ATS Tamara Knezevic, militante dello Sciopero delle donne e segretaria sindacale presso Unia Vaud.

Il 14 giugno è una data chiave per la parità tra donne e uomini in Svizzera. Nel 1981, la popolazione ha approvato il relativo articolo costituzionale. Nel 1991, dieci anni dopo, mezzo milione di donne in Svizzera hanno incrociato le braccia, guidate dai sindacati al motto “Se le donne vogliono, tutto si ferma". Il 14 giugno di due anni fa, le donne sono tornate in strada in molte città elvetiche per rivendicare i loro diritti. Le principali azioni si sono tenute e Zurigo, Berna, Basilea, Losanna e Bellinzona.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
«Se tutti ci vaccinassimo, si porrebbe fine alla pandemia in otto settimane»
Misure, varianti, vaccini e vacanze. Segui in diretta l'appunto con il consueto info point della Task Force scientifica
SVIZZERA
2 ore
In Svizzera oltre mille contagi
Sono 53 i pazienti ricoverati segnalati oggi. Il bollettino dell'UFSP
VALLESE
4 ore
Lupi nel mirino del Comune
A Hérémence le autorità comunali preparano i fucili, dopo l'uccisione di 35 pecore
SVIZZERA
5 ore
I ricoverati sono più giovani, ma anche meno in salute
È questo il risultato di uno studio dell'Università di Zurigo sulla tipologia delle persone ospedalizzate.
ZURIGO
6 ore
«Il poliziotto mi ha mandato messaggi privati e un selfie»
Gina B. ha subito delle molestie in piscina. Quindi ha chiamato la polizia.
ZURIGO
6 ore
Berna esita, ma anche la sinistra vuole "chiuderla" col Covid
Il mondo politico è dalla parte dei virologi e chiede la revoca delle misure.
ARGOVIA
7 ore
Tre giovani salvati dalle acque della Reuss
A causa della forte corrente si sono ritrovati a ridosso di una centrale elettrica.
GRIGIONI
7 ore
Investito sulle strisce, ferito un 52enne
Un pedone è stato centrato da un automobilista ieri pomeriggio a Davos.
SVIZZERA / THAILANDIA
18 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
22 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile