Depositphotos
SVIZZERA
07.06.21 - 10:560

Gli affitti sono sempre più alti

La denuncia dell'ASI: in quindici anni sono aumentati del 20%

Affitto

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Dal dicembre 2005 le pigioni sono aumentate di oltre il 20%: lo denuncia l'Associazione svizzera inquilini (ASI), che parla di un peso massiccio sul bilancio delle famiglie e auspica un maggiore controllo degli affitti.

I dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) confermano che i canoni di locazione continuano ad aumentare, afferma l'ASI in un comunicato odierno. Contrariamente a quanto numerosi media riportano non vi è quindi alcun allentamento dei prezzi sul mercato dell'alloggio.

In base alle cifre UST gli affitti sono cresciuti di un quinto in quindici anni, mentre il rincaro generale si è rivelato inferiore al 5%, osserva il presidente dell'ASI Carlo Sommaruga. A suo avviso il costo delle pigioni è sproporzionato rispetto ai redditi delle famiglie. Inoltre «proprio ora, in piena crisi dovuta al coronavirus, molta gente ha subito un calo delle entrate in confronto a prima e il carico rappresentato dall'affitto è ancora più gravoso», fa notare il consigliere agli Stati socialista ginevrino, citato nel comunicato.

Secondo l'ASI per gli inquilini è tuttora sempre difficile trovare un alloggio a un prezzo abbordabile e il problema è particolarmente acuto negli agglomerati. Oggi inoltre sempre più alloggi appartengono a grandi gruppi immobiliari: questo genere di aziende è proprietario del 39% delle abitazioni nella Confederazione, mentre solo dieci anni fa la quota si attestava al 29%. «Per queste società il rendimento degli immobili è purtroppo posto in primo piano: ciò conduce a un costante aumento delle pigioni», sostiene Sommaruga. Sul rincaro dei canoni pesano inoltre le nuove locazioni e i risanamenti.

Vista la situazione, stando al presidente dell'ASI, è importante che la redditività degli spazi abitativi possa essere controllata. «Oggi la responsabilità è posta sulle spalle degli stessi inquilini, che devono contestare le pigioni abusive, domandando una riduzione dell'affitto». Il meccanismo odierno di controllo viene perciò considerato molto debole e squilibrato: se fosse migliorato si potrebbe sgravare la maggioranza della popolazione, conclude Sommaruga.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
BASILEA CITTÀ
5 ore
Fiamme in una residenza assistita: grave un 86enne
Le cause dell'incendio sono al vaglio della polizia
FRIBURGO
10 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
14 ore
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
15 ore
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
16 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
18 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
19 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
1 gior
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
1 gior
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile