Tipress
SVIZZERA
18.05.21 - 16:290

Effetto pandemia: boom del riciclaggio di denaro

Il fenomeno è aumentato del 25% dal 2019. Oltre 1'000 i casi di sospetta truffa in relazione ai crediti Covid.

BERNA - Più 25% rispetto al 2019. È in salita il riciclaggio di denaro sporco in Svizzera. Lo scorso anno l'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) ha ricevuto 5'334 segnalazioni concernenti oltre 9'000 relazioni d'affari.

Anche casi passati - Nel rapporto annuale pubblicato oggi, MROS precisa che l'aumento dei casi registrato lo scorso anno è in linea con quello osservato nel biennio precedente. Nel corso del 2020 l'Ufficio ha inoltre trattato più di 6'000 relazioni d'affari segnalate tra il 2016 e il 2019 che ancora non erano state evase.

Il favore della pandemia - L'anno in rassegna è però stato anche contraddistinto dalla pandemia «che ha offerto ai criminali varie opportunità per arricchirsi illegalmente, aumentando così il rischio di riciclaggio». Oltre 1'000 comunicazioni effettuate nel 2020 riguardavano infatti sospetti di truffa in relazione ai crediti Covid-19 accordati dalle banche elvetiche su fideiussione della Confederazione, per un importo totale di circa 146,9 milioni di franchi. Le investigazioni che hanno seguito sono sfociate in oltre 800 denunce penali.

Un aumento considerevole - Tale fenomeno si riflette anche nelle statistiche: la truffa è stata indicata come reato preliminare in oltre la metà, 58%, delle comunicazioni di sospetto inviate a MROS nel 2020. L'incremento rispetto al 2019, quando rappresentavano il 25% del totale, è «considerevole», precisa l'Ufficio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / THAILANDIA
4 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
7 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
VAUD
8 ore
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
10 ore
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
11 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
11 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
12 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
13 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
15 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
16 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile