Getty Images
ZURIGO
14.05.21 - 21:150
Aggiornamento : 23:37

«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»

Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.

La professoressa di diritto Regina Aebi-Müller appoggia questa possibilità.

ZURIGO - I bambini dai dieci anni d'età dovrebbero essere in grado di decidere se vaccinarsi senza il consenso dei genitori? L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sta affrontando la questione tramite un documento informativo che sta attualmente circolando sui social media.

Secondo l'UFSP, in relazione al vaccino per il Covid-19, si pone la questione della necessità del consenso da parte dei genitori o dei tutori legali. Il documento è indirizzato, tra l'altro, alla Conferenza delle direttrici e dei direttori della sanità (CDS), alle associazioni mediche, alle società di specialisti medici, a Pharmasuisse e alle associazioni di assicuratori sanitari.

Come scrive l'UFSP, è fondamentale che il consenso "alla violazione dell'integrità fisica" possa essere prestato dall'interessato solo se è capace di giudizio. Tuttavia, la capacità di esprimere giudizi non ha alcun legame con la maggiore età di una persona. «Affinché un bambino o un adolescente possa essere considerato capace di giudizio in merito alla vaccinazione, deve essere in grado di valutare le conseguenze dell'intervento sul suo corpo», scrive l'UFSP.

Presumendo che fino a 10 anni questa consapevolezza non sia ancora maturata, «dai dieci ai 15 anni può essere loro gradualmente concessa la capacità di decidere, e dall'età di 15 anni si può presumere che si sia formata la capacità di esprimere giudizi [...]».

L'UFSP ne desume che, se un bambino o un giovane è capace di giudizio, il titolare della sua custodia non è tenuto a dare il consenso alla vaccinazione. Ciò significa: un bambino di dieci anni, che sia ovviamente consapevole, dovrebbe anche poter essere vaccinato contro la volontà dei genitori se lo vuole.

Uno scenario al momento solo ipotetico. In molti cantoni, tuttavia, i sedicenni possono registrarsi per la vaccinazione e l'azienda Pfizer / Biontech ha presentato a Swissmedic una domanda di autorizzazione alla vaccinazione a partire dai dodici anni.

«Il bambino deve potersi registrare in modo indipendente» - Anche Regina Aebi-Müller, docente di diritto all'Università di Lucerna e membro del comitato etico dell'Accademia svizzera di scienze mediche, afferma che la capacità di giudizio non dovrebbe essere legata alla maggiore età. «Nel caso di una vaccinazione contro l'HPV, che dovrebbe essere se possibile antecedente al primo rapporto sessuale, non è richiesto il consenso dei genitori». Da un punto di vista legale, una ragazza di 15/16 anni è generalmente in grado di poter decidere su un eventuale aborto.

Nel caso di una vaccinazione Covid-19, che deve avere pochissimi effetti collaterali per essere approvata in Svizzera, la capacità di decidere dovrebbe poter essere concessa a bambini di dieci anni ben informati, secondo Aebi-Müller. «In tal caso, il bambino dovrebbe potersi registrare autonomamente per ottenere il vaccino. Sarà poi lo specialista, come il medico di famiglia o il pediatra, a valutare».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mauz 5 mesi fa su tio
La scelta di un bambino di 10 anni sarà sempre pilotata da un adulto...qui si gioca con le parole.
Marta 5 mesi fa su tio
E' pazzesco... è compito dei genitori! Si vuole togliere anche questa autorità. Già la famiglia è stata in parte smantellata con i risultati che si vedono.... e comunque io aspetterei a vaccinare i giovani! Le conseguenze si vedranno tra qualche anno.
Meck1970 5 mesi fa su tio
roba da matti. Non sanno più che cosa inventare.
cle72 5 mesi fa su tio
Vorrei sapere quanti di coloro che si indignano per questo articolo se si sono vaccinati in primis. Nel caso affermativo, vaccinati per la propria sicurezza senza pressioni o solo perché in questo modo saranno liberi d'andare in ferie, allo stadio ecc ecc. quindi cedendo al volere di chi ha dettato legge? Come diceva il grande toto' "ma per favore"
Asf 5 mesi fa su tio
@cle72 Io non l’ho fatto e non ho intenzione di farlo, né io, né la mia famiglia. Sinceramente mi fanno un po’ tristezza le persone che lo fanno solo per essere “liberi”.
seo56 5 mesi fa su tio
Ma scherziamo!!!!!!
Asf 5 mesi fa su tio
Così poi la scuola potrà occuparsi di indottrinarli a farlo... Penoso.
pillola rossa 5 mesi fa su tio
"la capacità di decidere dovrebbe poter essere concessa a bambini di dieci anni ben informati" più o meno come per il battesimo
IaM 5 mesi fa su tio
Dittatura.
Veveve 5 mesi fa su tio
Ma per favore... già che ci siamo diamogli la patente e il diritto di voto... il mondo sta proprio andando alla deriva😤
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
1 ora
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
2 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
5 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
6 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
9 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
18 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
19 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
20 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
22 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
23 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile