Keystone
SVIZZERA
14.05.21 - 08:500
Aggiornamento : 10:42

Hotel e ristoranti, 40mila posti di lavoro in fumo

Il dato riguarda esclusivamente il 2020. Particolarmente colpiti i ristoranti che dipendono dal turismo d'affari.

Secondo il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer, quest'anno sono già stati persi altri 10mila posti.

ZURIGO - Il settore alberghiero e della ristorazione svizzero ha perso più di 40'000 posti di lavoro l'anno scorso, a causa della chiusura delle imprese per la pandemia di coronavirus. Ad essere particolarmente colpiti sono stati i ristoranti che dipendono dal turismo d'affari.

Gli effetti del secondo lockdown non sono ancora inclusi nel numero di posti di lavoro persi calcolato dalla Segreteria di Stato dell'economia (Seco), sottolinea il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer in un'intervista pubblicata oggi sui giornali in lingua svizzerotedesca di Tamedia. Secondo Platzer, almeno 10'000 posti di lavoro aggiuntivi sono stati persi da allora.

Platzer ricorda che un sondaggio condotto da GastroSuisse all'inizio di marzo aveva mostrato che due terzi dei circa 3'500 membri interrogati aveva problemi finanziari e che il 20% aveva dichiarato di essere chiuso a tempo indeterminato. In base a una seconda indagine effettuata in aprile, il numero di strutture colpite è diminuito.

Questo può essere legato ai fondi per i casi di rigore che sono stati nel frattempo versati, ha detto il presidente di GastroSuisse. «Ci aspettavamo un calo del 10-15% della massa salariale. La nostra stima probabilmente non era così male».

Le imprese del settore alberghiero e della ristorazione che dipendono dal turismo d'affari o dagli eventi e manifestazioni hanno sofferto maggiormente la crisi. Lo stesso vale per le destinazioni orientate ai mercati a lunga distanza. Alcune destinazioni di montagna, così come le zone lacustri e rurali, sono andate meglio, nota il presidente di GastroSuisse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
SVITTO
10 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
15 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
18 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
SVIZZERA
19 ore
Nuove Covid-restrizioni a Neuchâtel e San Gallo
Nel cantone romando scatta l'obbligo di mascherina in musei, cinema e chiese. Fortemente raccomandato il telelavoro.
SVIZZERA
20 ore
Licenziati cinque militari no-vax
Facevano parte del Comando forze speciali e senza vaccino non avrebbero potuto effettuare missioni all'estero.
FOTO
ARGOVIA
20 ore
Con il 2.6 per mille combina un disastro
Ieri sera a Mellingen, una 37enne si è messa alla guida della sua automobile completamente ubriaca. Pessima idea.
SVIZZERA
22 ore
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
1 gior
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
1 gior
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile